SIENA NOTIZIE NEWS

"LA MENS SANA VUOL MIGLIORARSI", PAROLA DI CAPITANO

News inserita il 23-09-2021 - Mens sana

Edoardo Pannini loda l'atteggiamento dei nuovi innesti biancoverdi: "Rappresentano il nostro valore aggiunto"

Non esiste una fascia di capitano, nel basket. Esistono però i gradi, di capitano, e quelli della Mens Sana, per il terzo anno consecutivo, se li è presi Edoardo Pannini.
Nella prima stagione, era la ripartenza dal torneo di Promozione, furono direttamente i compagni a decidere che lui, un ragazzino di (allora) neppure 20 anni aveva le giuste caratteristiche (serietà, leadership, storia personale) per guidare anche in spogliatoio un team nel quale la lista degli ultratrentenni era abbastanza lunga. Due campionati dopo, due categorie al di sopra e in un contesto di giocatori nuovi, alcuni dei quali di grande esperienza nelle minors, nessuno ha avuto il minimo dubbio se confermarglieli o meno, quei gradi: Edoardo Pannini sarà il pilota, sul campo e fuori, della Namedsport Mens Sana anche nell’annata 21/22, quella in cui tutto l’ambiente inizia a puntare con interesse ai quartieri alti della C Silver.
Pannini, cambiano gli obiettivi in casa Mens Sana?
“Siamo reduci da un quinto posto, quest’anno dobbiamo fare meglio. L’idea è arrivare il più in alto possibile, consapevoli che nessuno ci regalerà nulla nel corso della stagione e senza dubbio aiutati da un’esperienza, quella dello scorso campionato, che ci ha permesso di capire che tipo di torneo sia la C Silver. Ci siamo rinforzati, abbiamo un roster migliorato e più completo, le sensazioni sono buone”.
Come procede l’avvicinamento al campionato?
“Lavoriamo molto intensamente, è così da quando ci siamo ritrovati in palestra ad inizio mese. Se prendiamo in esame le amichevoli disputate, ci sono stati risultati positivi ed altri meno buoni, ad esempio il torneo disputato nello scorso fine settimana: sono momenti importanti anche quelli, comunque, perché ci permettono di capire su quali aspetti dobbiamo migliorare. Abbiamo un’altra settimana di allenamenti per aggiustarci, l’obiettivo è mettersi a posto ed arrivare pronti al 3 ottobre”.
Sul campo che Mens Sana si vedrà?
“Stiamo mettendo a punto un basket che necessita di grande intensità, su entrambi i lati del campo. Ci sono molti esterni, tutti sono in grado di stare in campo e non abbassarla mai questa intensità: la chiave è proprio questa, non calare mai nel ritmo quando sei in attacco e nella pressione quando torni in difesa”.
Un giudizio sui nuovi innesti?
“Mi ha positivamente impressionato, sin dai primi allenamenti, la voglia che hanno di mettersi in mostra, di competere. Rappresentano sicuramente il nostro valore aggiunto, ci hanno arricchito sia in termini di caratteristiche cestistiche che fisiche: saranno tutti importanti per permetterci il salto di qualità che aspiriamo a compiere”.
Esordirete contro Cmc Carrara, una delle avversarie più accreditate alla promozione…
“Iniziare subito contro una delle favorite alla vittoria del campionato ci farà capire se possiamo competere a quei livelli. Carrara, Fucecchio e lo stesso Costone sono avversarie ben costruite, hanno i mezzi per essere protagoniste, ma la C Silver è un campionato lungo e complesso nel quale tutte le partite sono difficili. Abbiamo già visto lo scorso anno che se non metti intensità, perdi contro qualsiasi squadra”.
Matteo Tasso


Foto Mens Sana Basketball Academy

 

Galleria Fotografica

Web tv