DALLA TRADIZIONE ANTICA NASCE IL PRESEPE VIVENTE DI BUONCONVENTO

News inserita il 24-12-2022 - Buonconvento

La Parrocchia di San Pietro e Paolo organizza, con il patrocinio del comune, un momento di festa e ricostruzione storica

''Tutto il paese sta lavorando al presepe vivente che viene lanciato oggi pomeriggio. Buonconvento si presta benissimo per diventare il luogo ideale per un presepe diffuso. La Parrocchia di San Pietro e Paolo organizza con il patrocinio del Comune un momento di festa e ricostruzione storica che si pone sulla scia della nostra famosa processione del Venerdì Santo. Nel sito Borghi più belli d'Italia il presepe vivente di Buonconvento appare già come un'iniziativa di grande prestigio''. Così Riccardo Conti, sindaco di Buonconvento, orgoglioso di poter presentare il presepe vivente che oggi, sabato 24 dicembre, alle 16, in piazza Matteotti, verrà inaugurato sul sagrato della chiesa stessa che ospiterà la capanna e la mangiatoia, per poi proseguire con un corteo lungo via Soccini. Su questa via principale del paese saranno allocati i personaggi tradizionali del presepe, artigiani e mestieranti dell'epoca, che sicuramente si inseriranno benissimo nella cornice del paese medievale. La Natività quindi viene rappresentata prima con una breve scena teatrale e poi con personaggi in costume per ricordare il momento della nascita del bambino a Betlemme. ''Il presepe vivente è una tradizione cristiana che nacque addirittura nel 1223 ad opera di San Francesco d'Assisi - aggiunge Riccardo Conti -, che realizzò il primo presepe nel borgo di Greccio, presso Rieti. Da allora la tradizione si diffuse nel resto d'Italia, e siamo felici di essere annoverati tra i borghi che accolgono questo momento di festa e commemorazione, grazie alla collaborazione tra Comune e Parrocchia di San Pietro e Paolo, per offrire un momento di riflessione sul Santo Natale e sul significato di essere una comunità cristiana, cosa di cui Buonconvento è orgogliosa da sempre, e che celebra anche con una delle più note processioni del venerdì santo della nostra regione''.

Annalisa Coppolaro

 

Galleria Fotografica

Web tv