SIENA NOTIZIE NEWS

CHIUSI: AUTO DELLA PUBBLICA ASSISTENZA COLPITA DA UN SASSO LANCIATO DA IGNOTI

News inserita il 08-09-2017

L'impatto ha causato lo sfondamento del vetro anteriore proprio all’altezza della testa del guidatore

Ancora ignoto il responsabile che ha causato lo sfondamento del vetro anteriore di un'auto della Pubblica Assistenza. Il fatto è avvenuto mentre l’automezzo, adibito e attrezzato per lo svolgimento di servizi sociali, stava percorrendo la strada in direzione nord all’altezza di Rigomagno (frazione di Sinalunga). La sassaiola (i sassi lanciati sono stati almeno due) ha colpito e sfondato il vetro anteriore proprio all’altezza della testa del guidatore che per fortuna non è stato raggiunto dalle pietre. Anche un secondo veicolo, che seguiva l’automezzo della Pubblica Assistenza, è stato colpito, ma in entrambi i casi per fortuna non è accaduto nulla di grave se escluso il grosso spavento.
“Il gesto che è stato compiuto non può essere considerato una ragazzata, ma un tentato omicidio– dichiara il primo cittadino di Chiusi Juri Bettollini – un gesto inqualificabile e da condannare con determinazione perché solo per puro caso non ha avuto conseguenze gravissime. Ancora una volta abbiamo la triste opportunità di richiamare l'attenzione dello Stato, che deve comprendere quanto la priorità dei nostri giorni sia quella di creare le condizioni affinché gli agenti delle forze dell'ordine, che comunque svolgono un ottimo ed efficiente servizio per i cittadini, non siano trattati come burocrati, ma abbiano la possibilità di tornare più visibili nelle comunità vivendo il territorio insieme ai cittadini che naturalmente anch’essi fare la propria parte. Tutta la nostra solidarietà alla Pubblica Assistenza di Chiusi, al volontario coinvolto, a tutti i volontari che offrono un servizio importante per la comunità, al presidente Enzo Fiorini ed a tutto il consiglio di amministrazione.”
“Purtroppo – dichiara Enzo Fiorini presidente della Pubblica Assistenza - esistono ancora persone che mettono a repentaglio la vita altrui. Alla luce di questi fatti è chiaro quanto ci sia bisogno di un’azione forte da parte delle famiglie, della politica e delle istituzioni affinché si riesca a creare una coscienza sociale, civile e culturale. Personalmente devo ringraziare il volontario della Pubblica Assistenza che ha avuto la freddezza di controllare il mezzo e a fermarsi poco dopo evitando il peggio.”
L’automezzo colpito era guidato da un ragazzo appena ventenne che stava mettendo a disposizione il proprio tempo per trasportare una persona con necessità di controlli sanitari a Siena. L’impatto ha costretto l’arresto del mezzo che è stato riportato in sede con il carroattrezzi. La persona bisognosa delle cure sanitarie è stata invece accompagnata a Siena dai familiari.

 

Galleria Fotografica

Web tv