SIENA NOTIZIE NEWS

2 MILIONI PER LA SICUREZZA IDRAULICA A CHIUSI: VIA I LAVORI A MONTALLESE

News inserita il 15-04-2016 - Chiusi

Gli interventi prevedono l'ampliamento dell’argine sinistro del Torrente Parce e ripristino di immissione nel Torrente San Savino.


L’abitato della frazione di Montallese sarà presto al sicuro da eventi di esondazione straordinari grazie a un grande intervento di ampliamento dell’argine sinistro del Torrente Parce e ripristino di immissione nel Torrente San Savino. L’opera rientra nel Piano Straordinario di Interventi della Regione Toscana ed è stata finanziata per oltre 2 milioni di euro. Dal punto di vista tecnico le migliorie apportate per la difesa idraulica dell’agglomerato urbano di Montallese consistono nella realizzazione di un argine (alto 4 metri) completamente nuovo che andrà a contenere le portate di piena del Torrente San Savino. Durante il fenomeno di piena le acque si stoccheranno così nell’alveo naturale a monte dell’affluente prima dell’immissione nel torrente principale (Parce). Per quanto riguarda invece proprio il Parce l’intervento prevede un completo rifacimento dell’argine sinistro fino alla quota di banca. Il materiale in eccesso verrà riutilizzato per dare sostegno all’argine con un “piede” di circa tre metri e mezzo e per impedire anche i moti di filtrazione della piena. Il nuovo argine sarà realizzato completamente con terra nuova di cava così da garantire un’ottima tenuta idraulica che elimineranno ogni rottura del torrente.

“Un’opera straordinaria di ingegneria idraulica – dichiara Stefano Scaramelli consigliere Regione Toscana – che permette di offrire grandi garanzie di sicurezza a tutto l’abitato di Montallese. Questo intervento dimostra quanto la Regione Toscana sia attenta alle comunità del territorio e quanto può migliorare la qualità della vita dei cittadini se si investe con intelligenze le risorse a disposizione. 2 milioni di euro sono tanti soldi che finalmente siamo riusciti a sbloccare e siamo soddisfatti perché rappresenta il primo atto del 2015 e anche una promessa mantenuta fatta durante la campagna elettorale.”
“I lavori che sono in via di esecuzione – dichiara il primo cittadino di Chiusi Juri Bettollini – rappresentano la risposta più bella che poteva essere data per degli interventi tanto attesi dai cittadini di Montallese che negli anni passati hanno vissuto tanti giorni di preoccupazione per un reticolo idraulico non più adeguato. Oggi questo intervento abbasserà tantissimo il rischio di rottura degli argini perché saranno consolidati mediane la realizzazione di un contro argine di sostegno alle pareti oltre al fatto di veder realizzato un nuovo torrente al San Savino che da sempre ha rappresentato il vero pericolo per la zona del campo sportivo e della zona denominata Osteriaccia. Siamo contenti che questo lavoro sia stato sbloccato anche perché era una delle promesse fatte durante la campagna elettorale che ha visto eleggere Stefano Scaramelli in Regione. Proprio alla Regione Toscana va il nostro ringraziamento perché quest’opera era veramente necessaria e ci permetterà di affrontare l’inverno e il periodo delle piogge con maggiore serenità.”
“Sono lavori molto nuovi e all’avanguardia – sottolinea Franco Boschi responsabile vigilanza idraulica – che vanno a riprendere anche i grandi progetti di bonifica granducale quando si costruivano degli argini importanti per la salvaguardia dei centri urbani. Le nuove tecniche ingegneristiche ci permettono di ridurre veramente al minimo il rischio per la cittadinanza.”

I lavori di sicurezza idraulica sul torrente Parce e San Savino hanno avuto inizio il 22 giugno 2015 con l’approvazione del progetto. Il termine dei lavori è previsto per il mese di novembre di quest’anno.

 

 

Galleria Fotografica

Web tv