CIRCOLO TENNIS MATCH BALL

UNITI PER MONTERONI: "CHIAREZZA SULLA SITUAZIONE DEL CT MATCH BALL"

News inserita il 10-10-2018

La situazione economico-finanziaria del circolo tennis Match Ball ha messo in allarme il gruppo consiliare Uniti per Monteroni, che ha chiesto spiegazioni al sindaco di Monteroni d’Arbia con una interrogazione urgente a risposta scritta, nonché una copia della convenzione che consente al sodalizio sportivo di gestire i campi da tennis e della piscina del capoluogo comunale. “Siamo stati contattati da alcuni genitori di bambini che frequentano i corsi di tennis, preoccupati dalla situazione che si è venuta a creare all’interno di Mach Ball”, questa la considerazione di rappresentanti della lista Uniti Per Monteroni. Stando a quanto ci viene riferito, il circolo sarebbe in difficoltà economiche, tanto grosse che per evitare conseguenze peggiori è stato costretto a trovare un accordo con i creditori, e tra questi l?agenzia per le Entrate, per un rimborso a rate con un impegno mensile superiore a tremila euro, una cifra consistente per una piccola struttura come quella del Match Ball che potrebbe avere ripercussioni sulla normale attività. Se quanto ci viene riferito dovesse corrispondere al vero, la situazione sarebbe molto grave perché, nonostante sia percepito come molto esclusivo, il Circolo match Ball non è un circolo privato ma una associazione sportiva che al pari di altre gestisce un impianto di proprietà comunale e dunque pubblico. L’associazione, sulla base di un regolamento comunale in vigore, è tenuta - come ogni altra a cui sia stato affidato un impianto in gestione - a produrre annualmente al Comune il proprio rendiconto di gestione - economico e finanziario, nonché a perseguire l’obiettivo del pareggio di bilancio. Da queste considerazioni nasce una legittima interrogazione, tesa ad esempio a conoscere se il circolo ha adempiuto all’obbligo di rendicontazione e chiesto copia dei documenti depositati, per capire se il presunto debito deriva da un fatto episodico o da perdite pluriennali che si sono accumulate fino a determinare la situazione attuale. In questa seconda ipotesi, il fatto sarebbe ancor più grave, perché l’Amministrazione comunale non ha esercitato il controllo dovuto. Nell’interrogazione chiediamo anche di sapere se la situazione debitoria del Circolo era già tale nel 2015, quando sindaco e Giunta decisero di spendere quasi trecentomila euro di soldi pubblici per realizzare la nuova piscina. Stante la situazione che sta emergendo, il sospetto è che più che le effettive necessità dei Monteronesi in tema di piscine, a prevalere sia stata la necessità di garantire al circolo match Ball il veloce rifacimento della piscina per non perdere gli introiti derivanti dalla gestione della stessa e poter quindi far fronte ai propri debiti. La nostra opinione è che se si fosse fatta una più corretta analisi su costi e ricavi in tema di piscine, si sarebbe aiutato il Comune di Buonconvento a far ripartire il suo impianto, che negli anni ha svolto una eccellente funzione di insegnamento al nuoto e di agonismo a livello di comprensorio e attiva tutto l’anno, non solo durante il periodo estivo.

Uniti per Monteroni

 

Galleria Fotografica

Web tv