SIENA NOTIZIE NEWS

MONTERONI: FONDI EUROPEI PER CONTINUARE AD INVESTIRE NEI SERVIZI ALL'INFANZIA

News inserita il 20-10-2019 - Monteroni

Timitilli:  “Siamo riusciti anche ad attivare la possibilità di frequenza in nidi privati per tutti quei bambini rimasti in lista d’attesa. Il costo grazie a questo contributo, sarà quasi equiparato a quello del nostro nido”


Ancora un contributo diretto ai servizi educativi per la prima infanzia del Comune di Monteroni d'Arbia. Sono circa trentacinquemila euro che attraverso la Regione il Comune di Monteroni d'Arbia metterà a disposizione per il sostegno dei propri servizi educativi. Il Comune infatti ha ottenuto un contributo di 34.609 euro partecipando ad un bando che redistribuisce fondi europei finalizzati al sostegno dell'offerta dei servizi alla prima infanzia nell'ottica di conciliazione dei tempi di vita e lavoro e quindi per andare incontro alle esigenze delle famiglie e delle mamme in particolare.

“Vogliamo utilizzare queste risorse per continuare a sostenere i nostri servizi educativi – spiega l'assessora alla Pubblica Istruzione Giulia Timitilli –  L'amministrazione ha infatti deciso di investire questi fondi per il mantenimento del nido d’Infanzia Comunale Pinolino, coprendo parte dei costi di gestione e mantenere così le tariffe per le famiglie tra  le più basse della provincia. Quest’anno, per continuare a rispondere ai bisogni delle famiglie, siamo riusciti anche ad attivare la possibilità di frequenza in nidi privati della provincia per tutti quei bambini rimasti in lista d’attesa al nostro nido. Il costo per coloro che hanno deciso di frequentare il nido privato, grazie a questo contributo, sarà quasi equiparato a quello del nostro nido”. 

“Dobbiamo ringraziare gli uffici per essere riusciti ad ottenere un bando così importante ed un contributo che si unisce agli altri già attivati. Ma anche la Regione Toscana – conclude il sindaco Gabriele Berni - che attraverso il fondi europei Por FSR 2014-2020 ed il progetto Giovanisì ha voluto premiare la nostra progettualità, dando un contributo sostanzioso per mantenere alto il livello qualitativo dei nostri servizi, per  rendere accessibile in termini di costo il nostro nido , un livello che abbiamo sempre voluto garantire alle famiglie del nostro territorio, consapevoli e in linea con quanto sostenuto dalla Raccomandazione della Commissione Europea  “Investire nell’infanzia per rompere il circolo vizioso dello svantaggio sociale” (2013/112/UE)”.

 

Galleria Fotografica

Web tv