SIENA NOTIZIE NEWS

MENS SANA, E' FATTA PER DANE DILIEGRO

News inserita il 30-07-2015

 

Arrivato l'annuncio ufficiale della società biancoverde. Alla corte di coach Ramagli approda un centro già esperto del basket italiano.

 
E’ il giorno di Dane Robert Diliegro in casa Mens Sana. È arrivata l’ufficialità della firma che lega il club biancoverde ed il centro statunitense con passaporto italiano (e quindi tesserabile come “oriundo”, senza incidere sui due spot riservati agli atleti stranieri) nato nel 1988, che ha nel proprio bagaglio di esperienze un feeling abbastanza sperimentato con il basket tricolore.
Alto 205 centimetri, uscito nel 2011 da New Hampshire, era in Legadue ad Ostuni nella prima stagione disputata all’estero, quella che gli ha permesso di guadagnarsi un contratto l’annata successiva in serie A, con la Dinamo Sassari (incrociando anche la Mens Sana Basket a fine 2012 in una serata terrificante per i colori senesi, travolti in quell'occasione per 96-66 dal Banco Sardegna), e poi di approdare a Trieste, in Legadue, durante il torneo 2013/2014 segnando 12.2 punti e catturando 8.4 rimbalzi a partita. Diliegro, il cui nome era stato accostato nelle scorse settimane pure ad altre franchigie del girone Ovest di A2 (inizialmente era uscito quello di Rieti, poi si era interessata al giocatore pure Biella), è stata una pista battuta sotto traccia, ma evidentemente in maniera concreta, dal presidente e direttore sportivo Lorenzo Marruganti per completare un reparto lunghi che, almeno virtualmente (gli annunci ufficiali da parte del club arriveranno nei prossimi giorni), si compone dei giovani Cucci e Marini (con Mattia Udom, lui sì sicuro a tutti gli effetti di far parte della squadra, in grado di dare una mano in virtù di statura e verticalità, seppur partendo da altre posizioni sul parquet) e che troverebbe nelle caratteristiche del giocatore di Lexington lo skill ideale per un posto nel quintetto guidato da coach Alessandro Ramagli.
Taglia fisica imponente, buoni fondamentali in area colorata, “DD” era a Siena martedì e mercoledì per risolvere gli ultimi dettagli contrattuali e, soprattutto, per un check-up medico completo che ha scongiurato problemi al ginocchio infortunatosi nella scorsa stagione in Israele (era al Galil Gilboa), un'esperienza iniziata sotto i migliori auspici ma poi penalizzata fortemente dal lungo stop fisico: i buoni responsi medici (il giocatore è stato controllato dall'equipe medica biancoverde sia al mattino che dopo pranzo) hanno dato il là alla conclusione positiva per entrambe le parti.

Matteo Tasso 

 

Galleria Fotografica

Web tv