SIENA NOTIZIE NEWS

TRE POSITIVI E DUE CLASSI IN QUARANTENA AL LICEO ECONOMICO DI MONTARIOSO

News inserita il 12-04-2021 - Attualità

Sulla mancata attivazione della DAD sono scesi in campo i sindacati: "Problemi di comunicazione e relazione nell'Istituto"

Sono la quarta e la quinta del Liceo Economico Sociale con sede a Montarioso le classi in quarantena per tre casi di studenti positivi a varianti del Covid, quindi saranno 14 i giorni della quarantena a cui saranno sottoposti gli studenti delle due classi, con tampone da effettuare due volte prima di capire quando potranno rientrare a scuola.
La notizia assume rilevanza nel quadro di una vicenda che ha visto per settimane (con la chiusura di tutte le scuole nel comune di Siena) i ragazzi tenuti ad andare a scuola a Montarioso, dato che questa sezione con le 5 classi dell'Economico Sociale è ubicata nel comune di Monteriggioni. Gli studenti e i professori avevano chiesto a lungo la possibilità di attivare la didattica a distanza come per gli altri indirizzi ma la richiesta non era stata accolta dalla scuola.
''L'obiettivo principale della scuola è sempre, in ogni circostanza, quello di garantire il diritto allo studio dei propri studenti, nelle dovute condizioni di sicurezza, curando il loro benessere e tutelando la loro privacy'' aveva dichiarato qualche giorno fa, in un comunicato al Corriere di Siena, Sandra Fontani, dirigente scolastico del Liceo Piccolomini. Alla nota dei genitori della mancanza di strutture, palestre ed altro nella sede di Montarioso, dove in ottobre venne fatta spostare la sezione LES, la dott. Fontani risponde: ''Da sempre mancano palestre interne in tutte le sedi dell'Istituto Piccolomini, da anni la sede centrale è in carenza di aule. Per sopperire ad essa, peraltro in vista del corrente anno scolastico di emergenza pandemica, la Provincia di Siena ha individuato nuovi spazi nei locali dell'ex complesso seminariale di Montarioso". Inoltre, per rispondere alle lamentele dei genitori riguardo alla mancanza di comunicazione, sempre nello stesso comunicato la Dirigente Scolastica afferma che ''come sempre l'Istituto Piccolomini con tutto il personale continuerà costantemente ad operare promuovendo la piena condivisione con gli organi collegiali, tra i quali il consiglio di istituto di cui fanno parte i rappresentanti eletti di genitori, studenti e personale''.
A riguardo sempre della comunicazione tra studenti, genitori, insegnanti ed istituto sulla mancata attivazione della DAD a Montarioso, sono scesi in campo anche la FLC CGIL e la CISL Scuola per esprimere solidarietà. ''Oltre un mese fa anche noi sindacati abbiamo resi noti i problemi di comunicazione e relazione tra la Dirigente del Liceo Piccolomini professoressa Fontani e buona parte del corpo docente'', ha dichiarato Anna Cassanelli, segretaria Generale della FLC-CGIL. ''Questi problemi però, come tutta Siena sa, riguardano anche i genitori delle studentesse e degli studenti della sezione trasferita a Montarioso, ed è ormai evidente che si è venuto a creare un corto circuito - continua Cassanelli - che rende la situazione difficilmente recuperabile se non attraverso un cambio di passo deciso da parte della Dirigente nella gestione dei rapporti con i genitori giustamente preoccupati non solo per i problemi logistici legati a locali non adatti ad essere usati come aule, ma anche per quelli connessi alla mancanza di una gestione unitaria di tutte le sezioni dell'Istituto, quanto mai necessaria in tempo di pandemia''. La Segretaria della CISL scuola, Alessandra Agabiti, commenta aggiungendo che la professoressa Fontani ''non può essere considerata responsabile della penuria di aule e il problema non è di facile risoluzione (...) Se la professoressa però avesse saputo gestire questo problema in un'ottica di collaborazione e di condivisione delle scelte con i genitori, questi non si sarebbero mai rivolti alla stampa se non a sostegno della dirigente stessa'', conclude Agabiti.
Ora che la pandemia ha reso necessaria la chiusura di due classi su cinque, rimane da capire come evolverà la situazione. E quanto alla mancanza di comunicazione, anche noi abbiamo cercato di intervistare la Dirigente Fontani, purtroppo senza successo. Seguiremo gli sviluppi quindi e comunque sempre con molto interesse.

Annalisa Coppolaro

 

Galleria Fotografica

Web tv