SIENA NOTIZIE NEWS

SOLLIEVO MENS SANA, PER CHRIS ROBERTS SOLO UNA CONTUSIONE

News inserita il 17-11-2015 - Mens sana

Gli esami medici scongiurano il rischio di fratture alla mano sinistra per il giocatore statunitense, che seguirà un programma differenziato nei prossimi giorni

Sospiro di sollievo in viale Sclavo. Niente fratture per Chris Roberts, uscito ammaccato e dolorante dalla partita contro Tortona e sottoposto martedì mattina ad una serie di accertamenti per valutare l'entità della contusione alla mano sinistra causata da una pesante ricaduta sul parquet: gli esami, recita il comunicato della Mens Sana, “non hanno evidenziato significative alterazioni ossee strutturali” anche se rimane il trauma contusivo all'arto e, conseguentemente, è da mettere in preventivo qualche giorno di lavoro differenziato rispetto agli allenamenti che la squadra biancoverde ha iniziato ad effettuare in vista della difficile trasferta di Agrigento.

Terapie Per la punta di diamante, è non è solo una metafora, dell'attacco mensanino si scongiura quindi un lungo periodo di stop, che avrebbe avuto ripercussioni devastanti sul momento non particolarmente brillante attraversato dalla squadra allenata da Alessandro Ramagli. Dire oggi se e come Roberts sarà disponibile per il match sul campo della Moncada non è facile, ma questo è un aspetto secondario visto il rischio corso domenica sera dall'atleta statunitense, uscito di scena dopo una striscia quasi consecutiva di 13 punti messi a segno e mancato in maniera sensibile alla prestazione della neopromossa nel prosieguo del match, anche nel momento in cui si è generosamente ripresentato sul parquet in condizioni menomate, tali da impedirgli di aggiungere produzione offensiva. Roberts ha iniziato sin da subito a sottoporsi a terapie per attutire il dolore e rendere funzionale al basket giocato i movimenti della mano (per fortuna non è la destra, quella preferita dallo scorer di Fort Worth), starà ai responsi dello staff medico della Mens Sana dare qualche ragguaglio in più sui suoi tempi di recupero. Navigazione a vista, insomma, ma c'è di che essere felici per lo scampato pericolo.

In palestra Quanto al resto del gruppo, l’obiettivo dichiarato rimane scansare le ultime tre posizioni e, se non si accettavano voli pindarici all’indomani di successi di prestigio, non ci si deve adesso ritrovare col morale sotto i tacchi guardando un ruolino di marcia che indica quattro sconfitte nelle ultime cinque partite disputate. Si è tornati in palestra con l'input di serrare le fila e riflettere, quello sì, sulle metamorfosi che hanno fin qui caratterizzato il rendimento, ma pure di non commettere il grave errore di cestinare un avvio di campionato che ha pur sempre visto i biancoverdi sconfiggere due avversarie (Latina e Casale Monferrato) attualmente a ridosso della vetta della classifica ed una terza (Reggio Calabria) sicuramente di rango. Certo determinate lacune vanno colmate, ad esempio i “vuoti” in cabina di regia emersi dalle ultime due prestazioni di Truck Bryant, oppure la quadratura di un reparto-lunghi che evidentemente risente della condizione non ancora ottimale di Diliegro, ma i margini per tornare in carreggiata, alla vigilia di partite di grande rilevanza (fra dieci giorni arriverà al palasport Agropoli, poi toccherà alla trasferta di Roma) di sicuro non mancano.

Matteo Tasso


 

 

Galleria Fotografica

Web tv