SIENA NOTIZIE NEWS

SIENA IN VESPA SCALDA I MOTORI

News inserita il 06-04-2021 - Attualità

Vallone: “Pronti ad organizzare eventi sulle due route, appena sarà possibile muoversi”

siena in vespa logo 2021

È primavera, svegliatevi…due ruote! Con l’arrivo della bella stagione e l’allungarsi delle giornate, il ritornello era ricorrente e portava migliaia e migliaia di passionisti in tutta Italia, ma non solo, a mettere in strada l’oggetto del desiderio, la Vespa, per tracciare nuovi percorsi e inseguire nuove mete, meglio se in buona e nutrita compagnia. Poi è arrivato il Covid e anche per i Vespisti la strada si è fatta ogni giorno sempre più in salita, piena di difficoltà e ostacoli, a volte addirittura insormontabili.
Si è rallentata l’attività, soprattutto quella dei raduni, non è per fortuna calata la passione. Ad esempio quella di Siena in Vespa, il gruppo vespistico che aveva visto la luce nel gennaio 2019 e che nel suo primo anno di vita, fino a quando cioè la pandemia non ha messo i bastoni tra le (due) ruote a tante iniziative pronte ad essere effettuate, ha saputo crescere in fatto di sostenitori e di reputazione, anche (per dirla alla senese) extra moenia. Ne parliamo oggi con Riccardo Vallone, portavoce del gruppo di vespisti, meglio di amici vespisti, che ci ha parlato di come l’attività potrebbe riprendere nei prossimi mesi.
Vallone, con che spirito si riparte dopo un anno come il 2020?
Con la consapevolezza di essere sempre presenti ed in attività, che per un gruppo nato da soli tre anni non è cosa di poco conto. Il 2020 è stato difficilissimo e non ci ha permesso di effettuare molte delle iniziative che avevamo in cantiere: in un momento storico nel quale mancano le occasioni per uscire in Vespa, dare importanza ai numeri ha poco senso, ma è stato fondamentale essere riusciti a tenere il gruppo unito e aver continuato ad amalgamarsi a livello umano, non tralasciando un pizzico di orgoglio legato al fatto che il nostro nome abbia continuato a farsi conoscere anche fuori da Siena. A dicembre ho voluto inviare un messaggio a tutti i nostri sostenitori, dicendo che dovevamo essere ugualmente soddisfatti di ciò che stiamo facendo per fare crescere il gruppo e ringraziando chi ci segue in tutto ciò che proviamo a mettere in piedi.
Le vostre Vespa, in effetti, non sono rimaste in garage per un’intera stagione…
Nel corso dell’estate qualche uscita è stato possibile farla, ma la soddisfazione più grande ce l’ha regalata l’ottima riuscita dell’evento “In Vespa al Brunello”, andato sold out pochi giorni dopo l’annuncio ed effettuatosi il 23 agosto in un clima di grande emozione generale. Inoltre, a livello sociale, durante il lockdown di primavera siamo felici di aver contribuito con una colletta alla donazione di mascherine alla Misericordia di Siena.
Cosa ha in mente Siena in Vespa per il 2021?
Le idee non mancano, il problema è se, come e quando poterle attuare. Al momento programmare le nostre attività seguendo un calendario preciso non è possibile, tutto dipende da cosa verrà scritto sui prossimi Dpcm: aspettiamo il mese di maggio a gran gloria, con la speranza che i dati dei contagi calino e che una situazione di maggior sicurezza ci permetta di tirare fuori la Vespa dal garage e di trascorrere il fine settimana di nuovo insieme sulle due ruote. Saremo presenti se in altre città verranno effettuati i raduni, perché sono le occasioni giuste per farsi conoscere. Soprattutto, appena ci sarà un po’ di chiarezza su come poterla organizzare, prepareremo per l’estate l’edizione 2021 di “In Vespa al Brunello”, direzione naturalmente Montalcino. L’altra “sfida”, più a lungo termine e sempre da valutare in considerazione dell’andamento della pandemia, è riuscire a organizzare nel mese di novembre il secondo raduno “In Vespa col Novello”, che purtroppo lo scorso anno non si è potuto effettuare.
Prima di tutto viene la sicurezza…
Certo. Teniamo a sottolineare come in tutte le iniziative di Siena in Vespa la prima regola sia far rispettare le norme anti-Covid: per fortuna le nostre attività si svolgono solo all’aria aperta, ma questo non vuol dire abbassare la guardia.
Come si entra a far parte di Siena in Vespa?
Basta avere una Vespa, al resto ci pensiamo noi. Sembra una frase fatta, anche perché la ripetiamo sempre, ma non lo è: ciò che è importante è la voglia di stare insieme, il rispetto gli uni degli altri, anche l’idea che i nostri eventi non debbano portar via troppo tempo ad altre priorità specificamente senesi. Insomma chi pensa “non ho tempo per” non si faccia troppi problemi a contattarci: non ci sono obblighi, basta la voglia di fare qualcosa insieme, in Vespa ovviamente. Abbiamo sostenitori di tutte le età, si va dal 14enne con la Vespa 50 di cilindrata al 70enne che con le sue esperienze ed i suoi trascorsi ci aiuta sempre tanto. A livello di contatti, abbiamo una pagina facebook sulla quale pubblichiamo tutti gli eventi, basta digitare “siena in vespa” e lasciare un messaggio, oppure scrivere una e-mail all’indirizzo sienainvespa@virgilio.it: verrete aggiunti ad una chat whatsapp che vi terrà informati su tutto. Vi aspettiamo…
Proviamo a spiegare in poche parole cosa rappresenta la Vespa?
La Vespa è un orgoglio italiano nel mondo e poter tramandare questa passione di generazione in generazione è bellissimo, come guidarla. Viva la vespa!!!
Matteo Tasso

 

 

Galleria Fotografica

Web tv