SIENA NOTIZIE NEWS

SCUOLE CHIUSE A SIENA E CASTELNUOVO BERARDENGA, APERTE A GAIOLE IN CHIANTI

News inserita il 07-03-2021 - Attualità

In caso di criticità, i sindaci potranno applicare misure più restrittive

Dopo una settimana passata in zona rossa, la provincia di Siena è tornata in zona arancione Covid. E’ quanto emerso venerdì sera dalla riunione tra il governatore della Toscana,  Eugenio Giani, e i sindaci della zona nel corso dell’apposita riunione del Ceps, il comitato per l’emergenza e la prevenzione scolastica. Allo stesso modo, nelle altre riunioni è stato deciso che rimangono in zona arancione i territori provinciali di Arezzo, Prato e di Firenze, compreso il distretto dell’Empolese Valdelsa, che pure presenta dati di diffusione marcatamente più elevati della media regionale. "Qualche comune ha numeri più alti, quasi al limite del 'rosso' - spiegano i sindaci - ma questo non giustifica un cambiamento di fascia anche perché la nostra è un'area omogenea che vede città e paesi interconnessi, con una mobilità delle persone legata alle attività produttive e alle scuole. Per questo motivo avrebbe avuto poco senso mettere un singolo comune o due in zona rossa lasciando tutti gli altri in arancione". Al di là delle decisioni a livello provinciale, è stato concordato che laddove ci siano comuni con numeri alti di casi positivi, potranno decidere i singoli sindaci, per i loro territori, misure straordinari tipo se sospendere la didattica in presenza a scuola, come peraltro ha già deciso di fare il comune di Siena fino al 12 marzo. Analoga scelta, e quindi scuole chiuse da lunedì anche nei comuni di Castelnuovo Berardenga, Arezzo, Marciano della Chiana (AR), Lucignano (AR), Certaldo (FI) e Civitella Paganico (GR). A Gaiole in Chianti invece le scuole resteranno aperte. In caso di criticità, i sindaci potranno applicare misure più restrittive.

 

 

Galleria Fotografica

Web tv