SIENA NOTIZIE NEWS

LE ZUPPE DI PANE VERNA E IL PROSCIUTTO BRADO DI 30 MESI AL WINE&SIENA

News inserita il 31-01-2020 - Eventi

Ci saranno oltre 200 produttori e 700 vini in degustazione per un percorso che porterà a scoprire le migliori produzioni enologiche e gastronomiche premiate da The WineHunter Award. Wine&Siena è anche food, spirits, birra ed extrawine, convegni, seminari, masterclass, showcooking

Si entra subito nel vivo di Wine&Siena da domani 1 febbraio. Dalle 11 alle 19 al Santa Maria della Scala, Palazzo Squarcialupi, a Siena, ci saranno le degustazioni di prodotti enogastronomici con espositori Wine, Food, Spirits, Beer, Extrawine. E poi seminari, showcooking, masterclasses, convegni.

Wine&Siena è il primo grande evento dell’anno in Toscana a parlare di vino ed andare alla scoperta delle eccellenze enogastronomiche. Per la prima volta i percorsi di degustazione si terranno al Santa Maria della Scala, il prestigioso “Spedale” sulla via Francigena. Ci saranno oltre 200 produttori selezionati da tutta Italia per un percorso che porterà a conoscere le migliori produzioni enologiche e le migliori produzioni gastronomiche premiate da The WineHunter Award. Voluto dal The WineHunter e Patron di Merano WineFestival, Helmuth Köcher, e da Confcommercio Siena, Wine&Siena immerge produttori e visitatori a Siena dove il patrimonio culturale sposa le migliori produzioni enologiche. Wine&Siena 2020 si arricchisce di una giornata, il 3 febbraio, che sarà dedicata agli operatori del settore e della stampa. 

Con l’avvio delle degustazioni, prende il via anche il programma delle masterclass, che si terranno in una location prestigiosa come Palazzo Sansedoni, sede della Fondazione Monte dei Paschi di Siena che, con il suo affaccio ineguagliabile in Piazza del Campo, rappresenta una cornice d’eccezione per uno standard di altissimo livello che porta in rassegna i migliori vini selezionati e premiati da The WineHunter Award. Il primo di febbraio, alle 12, Pinot Nero: Alto Adige e Toscana a confronto con Toscana Fis. Alle 14.30, invece, Verticale Cool Climate: Praepositus Kerner e Praepositus Sylvaner con Fisar. E qui saranno messi a confronto due vitigni della Val d’Isarco in Alto Adige con le loro diverse espressioni. Alle 17 invece si arriva in Toscana con Vecchie Terre di Montefili: Verticale di Anfiteatro e la partecipazione di Onav.

Wine&Siena è anche showcooking. Sabato 1 febbraio a Palazzo Squarcialupi, Santa Maria della Scala, alle 13, Le zuppe di pane Verna, pappa al pomodoro e ribollita in collaborazione con Consorzio Agrario di Siena. Alle 17, Degustazione di prosciutto brado di 30 mesi affettato al coltello allevato nelle terre di Siena con schiacciata di grani toscani a lievitazione naturale in collaborazione con Consorzio Agrario di Siena.

Il 1 di febbraio ci sarà anche la Cena di Gala Tra Borghi e Cantine al Grand Hotel Continental Siena – Starhotels Collezione, cena a quattro mani con lo Chef Ciaffarafà del Ristorante Sapor Divino del Grand Hotel Continental ed Elmira del Ristorante il Giardino di Montalcino, uno dei vincitori del premio Incarnato 2019 del programma Tra Borghi e Cantine.

Wine&Siena è anche seminari gratuiti. Si inizierà sabato 1 febbraio, alle 12 a Palazzo Squarcialupi al Santa Maria della Scala nella Sala S. Ansano con Presentazione Luppolo Selvatico in collaborazione con UDB e Associazione Le Mura. In anteprima ci saranno le birre ottenute dal luppolo spontaneo ritrovato a Siena. Nella Valle di Follonica, a Siena, nel 2017 infatti l’Associazione Le Mura, durante un’attività di pulizia dell’area, ha ritrovato diversi esempi di luppolo spontaneo. Nell’inverno 2018-19 alcune di queste piante sono state isolate e si è provveduto a dar loro sostegno con dei pali per svilupparsi agevolmente arrampicandosi. Da questa scoperta casuale l’Associazione le Mura, UDB - Unione Degustatori Birra e Wine&Siena hanno avuto l’idea di un progetto per la valorizzazione di questo luppolo spontaneo: con la collaborazione de Il Forum della Birra sono stati invitati alcuni tra i più importanti Homebrewers del panorama nazionale, ad ognuno è stato inviato il luppolo selvatico delle Mura da usare interamente per la creazione di una birra nello stile da loro preferito ed esaltarne le caratteristiche. Una commissione composta da 5 esperti le ha assaggiate evidenziando il miglior utilizzo del luppolo e come lo si è ottenuto. Durante il seminario del 1 febbraio 2020 sarà possibile scoprire i risultati ottenuti e degustare le birre ottenute. Sempre sabato 1 febbraio, alle 17 a Palazzo Squarcialupi, al Santa Maria della Scala nella Sala S. Ansano, Conosciamo i distillati? Tecniche di degustazione di grappe e acquaviti in collaborazione con ANAG.

Domani 1 febbraio continua anche la riflessione del vino con “Enoturismo e Sostenibilità: nuove leve del Marketing turistico” è il titolo del secondo convegno dedicato al mondo del vino che Wine&Siena propone il 1 febbraio alle 15 presso l’aula magna storica dell’Università degli Studi di Siena. Sarà l’occasione di presentare la nuova legge regionale sull’enoturismo e sul contesto turistico ed economico che questo sa creare. Porteranno i saluti Francesco Frati, rettore dell’Università degli Studi di Siena, Alberto Tirelli, assessore alle Politiche turistiche del Comune di Siena, Stefano Bernardini, presidente provinciale Confcommercio Siena, Helmuth Köcher, presidente Gourmet’s International e The Wine Hunter. Dalle 15.30 interverranno Susanna Cenni, vice presidente commissione agricoltura Camera dei Deputati, con “Il vino veicolo di buona crescita”, Simone Tarducci, dirigente settore agriturismo Regione Toscana con “La nuova legge sull’enoturismo”, Daniele Barbetti, presidente Regionale Federalberghi, che parlerà delle “Nuove proiezioni sul turismo enogastronomico”. Ed ancora, interverranno Luca Sanjust, presidente consorzio Val d’Arno di Sopra, con “Enoturismo fenomeno di tendenza o leva del marketing turistico?”, Simone Bastianoni, delegato del Rettore alla Sostenibilità dell’Università degli Studi di Siena, con “La sostenibilità come leva di attrazione turistica”, Carlo Rossi, presidente Fondazione Monte dei Paschi di Siena, con “Siena Food Lab, coltivare insieme il futuro del nostro territorio”, Nicola D’Auria, presidente Nazionale Movimento Turismo del Vino, con “Dall’evento al Sistema”Movimento Turismo del Vino guida alla scoperta dell’Enoturismo italiano, garante della qualità dell’accoglienza in Cantina”, ed infine Alessandro Balducci responsabile R.E. Master Universitario, con “Vini italiani e mercati mondiali”. Per partecipare al convegno ci si può prenotare al link https://www.eventbrite.it/e/biglietti-donne-nel-mondo-del-vino-limpresa-femminile-nel-settore-e-laccesso-al-cr-89735518351

 

 

Galleria Fotografica

Web tv