SIENA NOTIZIE NEWS

A COLLOQUIO CON LA NUTRIZIONISTA: VERDURE E INSALATONE ESTIVE

News inserita il 13-06-2019 - Attualità

La ricchezza di acqua aiuta a combattere la disidratazione e la ritenzione; l’elevato contenuto di antiossidanti, vitamine e sali minerali contribuisce a mantenere la pelle sana, una buona abbronzatura e protegge dai radicali liberi

Premesso che la verdura andrebbe mangiata tutto l’anno, è indubbio che il suo consumo in estate aumenta per vari motivi: la ricchezza di acqua aiuta a combattere la disidratazione e la ritenzione, l’elevato contenuto di antiossidanti, vitamine e sali minerali contribuisce a mantenere la pelle sana, una buona abbronzatura e protegge dai radicali liberi.
E le calorie? Il contenuto calorico della verdura è irrisorio e l’elevata quantità di fibre la rende molto saziante e per questo ideale per essere alla base delle insalatone estive!
Quali verdure prediligere? Sicuramente le insalate. Consiglio sempre di variare le qualità: lattuga romana, riccia, canasta, indivia, scarola, spinacino e radicchi, tutti ricchissimi di acqua (oltre il 92%), potassio (con azione diuretica) e vitamina C. Mangiamo anche le foglie verdi esterne e non solo il cuore tenero poiché contengono più beta-carotene, apportano fibre, contrastano la stipsi e prevengono il tumore del colon oltre a tenere sotto controllo la glicemia. Non facciamoci mancare i pomodori con un alto contenuto di carotenoidi (ad attività antiossidante). Ricordo che i pomodori si devono consumare solo ben maturi in quanto la concentrazione dei carotenoidi aumenta fino a oltre 10 volte con il grado di maturazione. Inoltre il licopene contenuto nel pomodoro si assorbe meglio quando se cotto e condito con un filo di olio. Non dimentichiamo i finocchi con il più basso contenuto calorico (notoriamente lo spezza fame più diffuso delle diete dimagranti) e ad alto contenuto di fibra insolubile. Possiedono potassio, ferro, vitamina C e carotenoidi. I cetrioli contribuiscono a far bere “i pigri” con il loro elevato contenuto di acqua e potassio aiutano a combattere la disidratazione. I ravanelli si caratterizzano per gli antociani contenuti nella cuticola rossa (che non va mai rimossa!), antiossidanti che possono giovare alla circolazione venosa.
E cosa si accompagna con la verdura? Carne bianca (pollo, tacchino) cotta al vapore o alla griglia e tagliata a cubetti, così come il pesce (principalmente pesce azzurro, di piccola taglia, salmone e molluschi ed evitiamo le scatolette di tonno!), i legumi (ceci, piselli, fagioli) spesso bistrattati ed esclusi dall’alimentazione estiva, la frutta secca a guscio (validissima in sostituzione alla carne, basta che non sia salata!), le uova sode. Moderiamo il consumo di latticini (in primis la mozzarella: non proprio light) perché apportano troppi grassi saturi e quindi concediamoci di arricchire la nostra insalatona con i formaggi non più di 1 volta a settimana. Infine una raccomandazione è d’obbligo: condiamo le nostre insalatone con un filo di olio extravergine di oliva o con semi di lino, sesamo, girasole e accompagniamo il tutto con pane di segale, farro, riso integrale. Buon appetito!

A cura della Dott.ssa Barbara Danielli - Cell. 3384099386
www.nutrizionistadaniellibarbara.it - Mail: bdnutrizione@yahoo.it

 

Galleria Fotografica

Web tv