SIENA NOTIZIE NEWS

SAN CASCIANO DEI BAGNI RIAPRE LA SUA "TERRAZZA" CON 15 GRANDI APPUNTAMENTI

News inserita il 30-06-2021

Riapre sabato 3 luglio alle 18,30 ‘La Terrazza’ di San Casciano dei Bagni. Quindici appuntamenti, tutti a ingresso libero e su prenotazione, organizzati anche grazie al sostegno del Comune e al contributo del Consiglio regionale della Toscana.  

Un’iniziativa particolarmente apprezzata dal presidente del Consiglio regionale Antonio Mazzeo: “E’ un territorio bellissimo che sa unire la bellezza paesaggistica a un cartellone culturale di altissimo livello. Consentitemi di ringraziare la sindaca di San Casciano dei Bagni per l’opportunità che ci ha dato. Noi abbiamo l’idea di una Toscana diffusa, che abbia la capacità di saper valorizzare le eccellenze che ci sono sui nostri territori. L’appuntamento de ‘La Terrazza’ è esattamente questo. Riuscire a dare un messaggio di speranza a un’Italia che vuole ripartire, a una Toscana che vuole ripartire, fatta di tanti incontri molto differenti tra loro, ma tutti con un profilo di altissimo livello”. 

“E’ un modo - ha spiegato Mazzeo - per mandare un messaggio di speranza, dopo il tempo difficile che abbiamo vissuto. Da una piccola piazza c’è la capacità di saper dare una visione molto generale di quello che accade in Toscana e nel Mondo. Per questo ho accolto subito con piacere l’invito. Ed è bello vedere le porte del palazzo del Pegaso che si aprono a tante iniziative culturali e a tanti momenti di ripartenza. Il segno che davvero stiamo uscendo dalla fase più difficile della pandemia”. 

Ma il presidente dell’Assemblea regionale ha anche voluto rivolgere un appello ai toscani: “Da ieri è stato possibile all’esterno togliere le mascherine. Continuiamo però a rispettare le regole che ci siamo dati. Non è ancora tutto passato. Noi dobbiamo correre veloci sulle vaccinazioni, ed è quello che stiamo facendo, ma a ciascuno di voi chiediamo un ulteriore, ultimo sforzo. Evitiamo che ci sia una ripresa dei contagi, la variante indiana preoccupa tutti. Abbiamo visto purtroppo i primi casi anche in Toscana, per cui correremo con i vaccini. Ma ciascuno di voi può fare la sua parte per uscire da questa terribile pandemia”. 

La consigliera regionale Anna Paris evidenzia la bellezza di questo piccolo borgo toscano: “E’ la presentazione di un evento in un comune che è una delle nostre perle. La Toscana è piena di perle, molti toscani non conoscono le bellezze dei nostri territori. Invito tutti a venire a conoscere Siena, e a fare una visita a San Casciano dei Bagni”. 

Cosa c'è di più naturale di ritrovarsi su una panchina del paese a parlare del più e del
meno? Inizia da una 'panchina' affacciata sul paesaggio, la rassegna di incontri La Terrazza,
nata nel borgo senese di San Casciano dei Bagni, che conta nel centro storico 72 abitanti, ma
ne annovera molti altri sparsi per il mondo.
"Questo è l’ultimo comune della Toscana, siamo al confine con il Lazio e con l’Umbria. Cercheremo di animare questo comune piccolo, con un’offerta culturale di grande qualità, con grandi personaggi affrontando temi diversi. Vogliamo farlo con dei contenuti importanti come quelli culturali e vogliamo un po’ raccontare l’Italia dalla nostra piazza La Terrazza, è la fotografia di un piccolo paese che non si arrende alle difficoltà e anzi rilancia" – così la sindaca Agnese Carletti descrive la prima manifestazione culturale di respiro nazionale nata a San Casciano dei Bagni cinque anni fa dall'entusiasmo di chi vive e ama questo luogo. Affacciata sullo scenario unico della campagna senese, a sottolineare il legame indissolubile con il territorio e il suo paesaggio, La Terrazza, propone 15 appuntamenti dal 3 luglio al 11 settembre alle ore 17.30, 18.30 o alle ore 21.30, tutti a ingresso libero (comunque necessaria la prenotazione info@laterrazzaincontri.com) grazie
al sostegno dell'Amministrazione Comunale e al contributo del Consiglio Regionale della
Toscana, insieme a sponsor privati.

Federica Damiani, presidente dell'Associazione Culturale La Terrazza, fra le ideatrici del
progetto nato per promuovere il borgo senese attraverso incontri di arte, cinema, letteratura,
giornalismo, politica, sport ed economia, spiega come il nome "LA TERRAZZA, oltre ad essere
un omaggio a Ettore Scola, è stato ispirato dal concetto di Agorà, un luogo dove vivono idee,
storie, talenti e conoscenze in una comunità curiosa del mondo. Non a caso il simbolo scelto
per rappresentare l’associazione è la panchina. In ogni paese c’è una panchina del cuore.
Quella dove si è dato il primo bacio, dove si aspettano gli amici per l’aperitivo o si discute di
calcio la domenica mattina - scrive Damiani - È l’attesa di domani e la certezza di ieri. Le radici
dei ricordi che ovunque andremo resteranno con noi. Il colore scelto in questo anno di rinascita
è il rosso, proprio come la passione che alimenta le storie di vita che ascolteremo dalla voce
dei nostri ospiti. Questa iniziativa è nata cinque anni fa per volere del Comune di San Casciano dei Bagni e di un gruppo di amici che ha pensato di creare insieme questa rassegna culturale, ma dal sapore pop, perché ci piace definirla così".

Da sabato 3 luglio si inaugura il salotto più pop dell'estate della provincia senese, che
vede dialogare Csaba dalla Zorza, scrittrice e conduttrice televisiva, esperta di lifestyle, con
Maurizio Marinella, re del Made in Italy con le sue cravatte, realizzate da artigiani partenopei
che hanno vestito reali e capi di stato, nonché attori come Totò e Eduardo de Filippo.

Si parlerà di sport con Max Sirena il 10 luglio, skipper di Luna Rossa. Ci racconterà la fatica, il
sudore e la determinazione del team che ha fatto la storia nella finale contro New Zealand
nell’America’s Cup 2021.

L'11 luglio parlerà il professor Romano Prodi con Dario di Vico, editorialista del Corriere
della Sera. Si dialogherà su quelle che saranno le conseguenze e le opportunità per il futuro del
nostro Paese e dei nostri giovani dopo due anni di pandemia, Prodi, economista, accademico,
fondatore e leader de L’Ulivo, due volte Presidente del Consiglio e riferimento per molti politici
europei, incontrerà il pubblico della Terrazza in una chiacchierata informale come nello spirito
della manifestazione.

Si parlerà di cinema con l'attore e regista Marco d'Amore, volto noto della serie Gomorra.
Con il film L’Immortale ha vinto il Nastro d’Argento nel 2019 come miglior regista esordiente.
Con lui sul palco la giornalista cinematografica Laura Delli Colli, il 17 luglio.

Il 23 luglio con Isabella Ferrari, sarà ancora il cinema protagonista. Attraverso la carriera
dell'attrice, icona italiana, intervistata dalla giornalista Paola Jacobbi, si ripercorrerà un pezzo
di storia italiana, dagli anni del successo di Sapore di Mare di Carlo Vanzina, film cult anni '80,
a La Grande Bellezza che le è valso un Nastro d'Argento nel 2014.

Scrittori, sceneggiatori, imprenditori di successo si susseguiranno sulla 'panchina' de La
Terrazza come lo sceneggiatore Alessandro Bencivenni, insieme alla scrittrice Gaia de
Beaumont (30 luglio), Marco Damilano ricorderà un grande giornalista Giampaolo Pansa,
insieme alla scrittrice Adele Grisendi, moglie e autrice del libro 'La mia vita con Giampaolo
Pansa' (31 luglio).

Sulla panchina non mancheranno performance teatrali e musicali: l'attrice Fabrizia Sacchi,
vincitrice di un David di Donatello e di un Nastro d'Argento per il film Viaggio sola, che porta a
La Terrazza il monologo Stabat Mater tratto dal testo originale di Antonio Tarantino per la regia
di Luca Guadagnino. Un lamento struggente di una madre napoletana, Maria Croce, emigrata a
Torino.

Ancora fisici ed economisti, come la coppia Joseph Ingram e Bernard F. Schutz, intervistati
dal giornalista del Sole 24 Ore Carlo Marroni il 12 agosto. Per chiudere con Dante nella lectio
magistralis dello storico dell'arte, neoeletto rettore dell'Università per stranieri di Siena,
Tomaso Montanari l'11 settembre dal titolo 'Dante e le due lingue degli Italiani'.

 

Galleria Fotografica

Web tv