SIENA NOTIZIE NEWS

DOMANI A BADIA ROSSI ECAMPOCCIA CON SUPEROSPITE DALLA TURCHIA

News inserita il 08-10-2015

Domani sera, 9 novembre, a Badia a Isola, sarà lanciato in grande stile il nuovo CD "THE DREAM OF OSMAN", con un super ospite dalla Turchia, il musicista Azizi Seno Filiz.
Nel gruppo Giacomo Rossi al contrabbasso e Paolo Corsi alla batteria a cui si unisce Aziz Seno Filiz che suona il NEY, uno strumento a fiato antichissimo di tradizione mediterranea, lui è uno dei massimi virtuosi di questo strumento in tutto il mondo. In Turchia il NEY è chiamato "la voce di DIO"...
Questo progetto è lo sviluppo, in qualche modo il distillato di un'esperienza cominciata come un viaggio in terra incognita e che è cresciuta nutrendosi di ascolti e visite tra Istanbul e la Toscana. Luigi a tratti riesce a far respirare l'aria della vecchia Istanbul, ormai divorata dalla speculazione edilizia, e a tratti cattura l'inarrestabile energia che la antica metropoli continua a sprigionare magnetizzando l'attenzione dei visitatori. Il gruppo è un classico quartetto acustico con il ney come voce solista e in cui al pianoforte di Campoccia si affiancano il vigoroso contrabbasso di Giacomo Rossi e la batteria di Paolo Corsi.
Basso e batteria danno energia, carne e sangue alle idee melodiche di Luigi, e il soffio vitale del ney di Şenol le illumina, creando una musica complessa che allo stesso tempo interpella direttamente l'ascoltatore, a tratti decisamente romantica senza cadere nell'oleografico. Il groove è inventivo è trascinante; le splendide melodie non restano inerti ma creano l'ordito per l'invenzione improvvisativa; i repentini cambi di tempo, ritmi binari e ternari, i frammenti melodici e i colori timbrici dell'arrangiamento mantengono alta la suspence, con le melodie affidate ora al sound classico del piano, ora a inconsuete combinazioni come basso e ney all'unisono su un ostinato pianistico, con la batteria che alterna il ruolo di locomotiva trainante a quello di elegante decorazione con i suoni chiari dei piatti.


Annalisa Coppolaro

 

Galleria Fotografica

Web tv