SIENA NOTIZIE NEWS

A SAN CASCIANO DEI BAGNI MATRIMONI CIVILI IN LOCATION DA SOGNO

News inserita il 08-06-2016

Un “sì” fuori dal Comune. È proprio il caso di dirlo. Perché da oggi nel Comune di San Casciano dei Bagni sarà possibile sposarsi con il rito civile in location da sogno.

Al bando pubblicato tempo fa dall’Amministrazione Comunale infatti hanno risposto varie strutture ricettive e in questi giorni son ostati firmati i primi contratti.

Il bando era rivolto alle attività che dispongono di strutture ricettive, edifici e ville di particolare valore storico, architettonico o turistico sul territorio di San Casciano dei Bagni, al fine di metterle a disposizione del Comune per la celebrazione di matrimoni civili.

“Il progetto” spiega l’Assessore al Turismo Agnese Carletti, “nasce innanzitutto per dare risposta a molte richieste di matrimoni con rito civile anche in location diverse dal Palazzo Comunale, richieste che negli ultimi anni sono cresciute in maniera esponenziale ma, soprattutto, per alimentare una forma di turismo in costante crescita in tutta la Regione Toscana con ricadute positive su più settori della nostra economia. Non a caso nel 2015 l’Agenzia Toscana Promozione ha lanciato il progetto Wedding in Tuscany, progetto unico in Italia che punta a sviluppare quello dei matrimoni come uno dei segmenti turistici emergenti degli ultimi anni”.

La Toscana, a livello italiano, può vantare un primato assoluto come WeddingDestination, con Firenze che è la destinazione principale di chi decide di dire sì all’estero, ma che vede l’intero territorio regionale richiestissimo dagli sposi. Se la provincia di Firenze, infatti, rappresenta oggi il 50% del mercato toscano delWedding, Siena pesa per il 24%, seguita da Arezzo (9%) e Pisa (7%). Dagli ultimi dati elaborati dal Centro Studi Turistici per Toscana Promozione emerge come nel 2014 siano stati ben 1943 i matrimoni stranieri celebrati in Toscana per un totale di oltre 94 mila arrivi e più di 405 mila presenza. Con un valore stimato di 107.6 miliardi di euro (circa 55 mila ad evento).

“Il successo dei nostri territori come WeddingDestination”, continua l’Assessore, “è stato determinato, in questi anni, da un fenomeno “spontaneo” che, adesso, può e deve esseretrasformato in un prodotto turistico vero e proprio. E come Amministrazione vogliamo lavorare in sinergia con le azioni proposte dalla Regione Toscana. I Comuni della Provincia di Siena si sono già incontrati con l’Agenzia Toscana Promozione che per conto della Regione ha in programma varie attività di promozione della Toscana come destinazione Wedding: dalla partecipazione regionale alle principali fiere turistiche a due road show che si terranno in India e negli Stati Uniti. Avere varie location da proporre per le nozze permetterà quindi al nostro Comune di essere competitivo. In base alle adesioni che abbiamo avuto al bando dovremmo arrivare ad averealmeno cinque location suggestive e bellissime adibite alla celebrazione dei matrimoni, oltre al Palazzo Comunale e alla sua terrazza con una vista unica al mondo che già oggi attira coppie da tutto il mondo. Le strutture che vorranno aggiungersi alla lista potranno presentare la manifestazione di interesse entro il 31 gennaio di ogni anno”.

 

Galleria Fotografica

Web tv