"TUBONE DI COLLE", L'AVVOCATURA NON SI PRESENTA ALL'UDIENZA

News inserita il 11-01-2023 - Colle di Val D'elsa

Prima sessione con sorpresa per derimere la questione dello sfruttamento delle acque dell'Elsa per produrre energia elettrica che vede contrapposti il Comune alla società che ha presentato il progetto

“Rilevo con sorpresa e rammarico la mancata costituzione in giudizio da parte dell’Avvocatura dello Stato che non si è presentata all’udienza, di fatto rinnegando quanto da loro stessi proposto nella sessione del 19 ottobre 2022, non supportando la Soprintendenza e il Comune nel ricorso”. Commenta così a caldo il Sindaco di Colle di Val d’Elsa, Alessandro Donati al termine della prima udienza al Tribunale Superiore delle acque nel Palazzo di Giustizia di Roma, in relazione al progetto di una centrale idroelettrica a La Ferriera. “Solo un repentino cambio di linea politica da parte del Ministero della Cultura (MiC) a seguito dell’insediamento della nuova maggioranza di Governo è ipotizzabile per spiegare tale clamorosa retromarcia. A pensar male sui fa peccato ma spesso ci si azzecca” aggiunge Donati. La causa è stata rinviata per la precisazione delle conclusioni all’8 febbraio, data in cui il giudice indicherà una data per le memorie conclusive e seguirà poi la sentenza collegiale.

 

Galleria Fotografica

Web tv