SIENA NOTIZIE NEWS

INCREDIBILE SCOPERTA: DENTI FOSSILI DI SQUALO RITROVATI A CASTELNUOVO

News inserita il 28-03-2018

E' il primo rinvenimento di uno smeriglio sul territorio italiano e nell'intera regione mediterranea

Il Lamna Nasus, lontano parente dello squalo bianco noto anche come smeriglio ed oggi diffuso nelle aree fredde degli oceani, 3 milioni di anni fa, ai tempi del Pliocene, popolava anche le acque del Mediterraneo. E' quanto testimoniano nuove ricerche, condotte dal Dipartimento di Scienze della Terra dell'Università di Pisa e dal Gruppo Avis di Mineralogia e Paleontologia di Scandicci (Gamps), su alcune centinaia di denti fossili di squalo ritrovati nel 2009 a Castelnuovo Berardenga. L'antico reperto di Lamna identificato nell'ambito della ricerca rappresenta il primo rinvenimento di un fossile di smeriglio sul territorio italiano e nell'intera regione mediterranea. Finora un numero limitato di fossili di questo animale erano stati rinvenuti solo nei depositi pliocenici del Belgio e dei Paesi Bassi. La scoperta è al centro di uno studio recentemente pubblicato sulla rivista scientifica internazionale Neues Jahrbuch für Geologie und Paläontologie.

 

Galleria Fotografica

Web tv