MONTEPULCIANO

I PRIMI MERCATINI DI NATALE ONLINE IN ITALIA? SONO A MONTEPULCIANO

News inserita il 27-11-2020 - Montepulciano

Hanno già aderito oltre 35 attività.

E il celebre mercatino di Natale in tempo di Covid diventa online. Montepulciano rispetta le regole ma reagisce alla situazione di emergenza mettendo in campo, in vista delle festività natalizie, una serie di attività che perseguono tre obiettivi fondamentali: preservare la socialità, creare supporti e nuovi scenari di business per le attività economiche, sostenere la destinazione turistica. Il “pacchetto” approvato dalla Giunta Comunale, dopo intensissime giornate di progettazione e consultazione con vari partner, e presentato in anteprima alle categorie economiche, punta a dare una risposta concreta ed a centrare gli obiettivi. Questi i punti principali: nel centro di Montepulciano e in tutte le frazioni saranno installate le luminarie; il mercatino del “Natale a Montepulciano”, claim affermato tra le eccellenze nazionali, a cui si era rinunciato a scopo cautelativo, ancora prima dei divieti anti-covid, si trasferisce da Piazza Grande ad una piattaforma online, primo in Italia ad effettuare questa “migrazione”; nel Centro Storico della città si troveranno manifesti che, rievocando gli anni ’70, innescheranno una riflessione su quel decennio, decisivo per lo sviluppo di Montepulciano, di carattere culturale ma anche sociale e identitario; infine, il territorio lancia i futures sul turismo.

Il mercatino di Natale online, al quale hanno già aderito oltre 35 attività, per ora tutte titolari delle “casine” che formavano il suggestivo centro commerciale delle feste ma aperto anche ad altri operatori, solo del comune, rappresenta una chiara reazione all’impossibilità di incontrare di persona il pubblico. Ideato e realizzato dall’associazione Vivi Montepulciano, ovvero gli organizzatori del Natale e Montepulciano, sarà una vetrina dei prodotti di qualità del territorio e permetterà ai consumatori di scegliere o di continuare a gustare queste specialità, mantenendo così vivo il rapporto di affetto con il territorio. In vendita anche cesti di prodotti enogastronomici, comprendenti Vino Nobile di Montepulciano (e le altre denominazioni), realizzati in collaborazione con il Consorzio dei produttori, e creazioni artigianali.

Il progetto “Montepulciano, amore mio”, proposto dalla Strada del Vino Nobile e dei Sapori della Valdichiana Senese, prende spunto – celebrandolo – dal cinquantenario della mostra d’arte contemporanea “Amore mio”, voluta dalla compianta Maria Russo, evento dirompente per quel settore creativo ma altamente significativo per il territorio in quanto capostipite del decennio che vide, tra l’altro, la nascita del Cantiere Internazionale d’Arte e del Bravìo delle Botti, l’adozione del primo Piano Particolareggiato del Centro Storico e che culminò, nel 1980, nel riconoscimento al Vino Nobile della DOCG, la prima assegnata in Italia. Opere grafiche, distribuite nei punti chiave della città, ricorderanno questi eventi, rappresentando una forte presa di posizione sociale e consentendo ai poliziani di manifestare il proprio attaccamento alla città e alle sue manifestazioni, in un momento in cui la mancanza di socialità si farà particolarmente sentire.

La stessa Strada, come si ricorderà braccio operativo della destinazione turistica Valdichiana Senese, riconosciuta dalla legge quadro sul turismo della Regione Toscana, commercializzerà voucher aperti da acquistare oggi per essere utilizzati domani, quando la mobilità tornerà ad essere consentita, per soggiorni alberghieri, servizi termali, degustazioni eno-gastronomiche: una scommessa sulla ripresa, senza rischi, sia per gli operatori sia per i viaggiatori, impazienti di tornare a Montepulciano e in Valdichiana.

Sarà realizzata anche una campagna di digital marketing che interesserà i canali Facebook e Instagram, nonché Google Ads, al fine di continuare a promuovere la “destinazione Montepulciano”. L’attività si pone l’obiettivo di aumentare la conoscenza sia del Comune sia delle iniziative da esso organizzate (nello specifico Mercatino di Natale online e Montepulciano Amore Mio) e di veicolare traffico sul sito montepulcianoliving.it e nataleamontepulciano.it, oltre che sui relativi profili social.

Infine, con le luminarie, che saranno allestite in forma più semplice ma non ridotta, nel Centro storico del Capoluogo e in tutte le principali frazioni, il Comune vuole trasmettere un messaggio di fiducia, positività e vicinanza agli abitanti.

Come ha detto il Sindaco Michele Angiolini “potevamo attendere gli sviluppi della situazione e stare fermi, ma non sarebbe stata la strategia più giusta: dobbiamo scommettere sul nostro futuro, deliberare misure, creare prospettive: in questa situazione lavorare sul “certo” vuol dire arrivare inesorabilmente tardi”.

“Va tenuta viva la destinazione turistica – ha sottolineato Lucia Musso, Assessore alla Cultura e al Turismo – per non rischiare di azzerare gli eccellenti risultati raggiunti fino a gennaio 2020 e anche durante la parentesi estiva, con i viaggiatori italiani, creando le basi per il 2021”.

“Con l’inedito mercatino online – ha aggiunto Monja Salvadori, Assessore alle Attività produttive – si parlerà di Montepulciano, il Natale sarà un messaggio positivo, porterà cose buone nelle case, provenienti da un luogo a cui il consumatore rimarrà affezionato, pur senza poterlo frequentare. Nello stesso tempo permetterà di sostenere le attività commerciali, incentivando gli acquisti sul territorio comunale”.

“Naturalmente – ha detto Salvadori – non ci dimentichiamo delle altre categorie in difficoltà, come la ricettività: stiamo studiando altre misure, in aggiunta a quelle – fondamentali – provenienti dallo Stato. Ma dalle imprese ci è stato chiesto di investire in promozione e noi abbiamo condiviso l’obiettivo, nel frattempo siamo aperti ad idee e proposte”.

 

 

Galleria Fotografica

Web tv