SIENA NOTIZIE NEWS

MONTISI VA A FIRENZE A DIFENDERE IL SUO UFFICIO POSTALE

News inserita il 02-09-2015

Montisi. Pur di difendere il suo ufficio postale il piccolo borgo di Montisisi sposta a Firenze. Per un giorno. Dopo l’assemblea pubblica presso il cinema Sparm mercoledì 2 settembre a partire dalle 21,30 l’iniziativa della popolazione in difesa dell’ufficio postale locale non si ferma. Il primo incontro, fortemente voluto dall’amministrazione comunale con tanto di presenza del sindaco sangiovannese Fabio Braconi è stato divulgato attraverso un volantino distribuito alla popolazione e infatti proprio tutti nel borgo e dintorni sono stati invitati a partecipare. Ma questa volta la mobilitazione non si fermerà dentro l’antica cinta muraria.Giovedì 3 settembre infatti una delegazione di cittadini montisani fra cui soprattutto i pensionati particolarmente colpiti dalla eventuale chiusura dell’ufficio postale, si recherà a Firenze per partecipare ad una manifestazione pubblica di protesta proprio di fronte alla sede di Poste Italiane Toscana. La delegazione partirà per la manifestazione dal forno in pieno corso alle ore 7,30 (e non le 8,30 come inizialmente comunicato ai cittadini). L’appuntamento infatti è fissato alle 10,30 in via della Pellicceria a Firenze in modo da permettere davanti alla sede regionale delle poste la partecipazione anche del Presidente Enrico Rossi. Importante in questo caso infatti non soltanto il ruolo del Comune, ma quello della Regione Toscana. Dal canto suo l’Amministrazione Comunale continua a tenere sotto stretta sorveglianza la situazione dei piccoli uffici postali insieme ad altri comuni che condividono la preoccupazione di rimanere presto senza questo basilare servizio. Frutto di questo continuo monitoraggio è la presentazione di già due ricorsi al TAR con l’assistenza dell’associazione dei piccoli comuni UNCEM. Il primo ricorso ha fatto sì che il Tar stesso emettesse una sospensiva in base alla quale la chiusura dell’ufficio montisano venisse rimandata da giugno al 7 settembre. Il secondo ricorso attende invece il proprio l’esito dopo la discussione a Firenze venerdì prossimo.




 

Galleria Fotografica

Web tv