SIENA NOTIZIE NEWS

 

UNA FINESTRA SU SIENA: UN TENNISTA SENESE ALLE OLIMPIADI DI RIO

News inserita il 16-07-2016 - Attualità - Rubrica Una finestra su Siena

Paolo Lorenzi, 34 anni, farà parte della squadra azzurra che tenterà di dare lustro al tricolore in terra brasiliana.

 

Ci sarà anche un po’ di Siena nella “carovana azzurra” che in agosto parteciperà alle Olimpiadi 2016 di Rio de Janeiro. A tentare di dare lustro al tricolore in terra brasiliana ci sarà infatti anche il tennista Paolo Lorenzi, romano di nascita ma senese di residenza.

Non più giovanissimo (34 anni), l’energico e determinato “Paolino” naviga comunque nelle zone alte del ranking ufficiale ATP (al n.48), risultando così il secondo italiano in assoluto dietro soltanto a Fabio Fognini che si trova in 36° posizione. Questo, a dimostrazione di quanto l’età anagrafica, da sola, non sia sufficiente a determinare il successo sportivo di un atleta, ma che siano altrettanto importanti, se non di più, la determinazione, la dedizione e la professionalità.

Trionfatore al Challenger di Canberra, finalista a Bucaramanga, semifinalista a Quito e quartofinalista a Buenos Aires.
Questo quello che di buono è riuscito a fare il tennista senese in questi primi mesi del 2016. Uno scoppiettante inizio che lascia ben sperare nel prosieguo della stagione, Olimpiadi carioca comprese. È per tale motivo quindi che non ci sembra affatto esagerato considerare Paolo Lorenzi come il tennista italiano del momento.

Tecnicamente parlando, il suo gioco è sviluppato principalmente da fondo campo, con un dritto forte e carico di effetto, senza comunque disdegnare delle buone “uscite” sotto rete.

Certo, la scelta del cemento come superficie dove si svolgeranno gli incontri di tennis ai giochi olimpici, non ha fatto saltare di gioia nè Lorenzi nè tutto il resto della truppa tricolore, dato che i nostri atleti si sentono meno a loro agio su questo tipo di superficie rispetto alla terra rossa. Ma non per questo c’è da disperare, anche perchè, come detto, sono l’abnegazione, lo spirito di sacrifico, e l’atteggiamento positivo in generale i punti di forza dell’atleta senese. E poi, statisticamente parlando, dobbiamo pur ricordare che il miglior piazzamento in un torneo del grande slam Lorenzi l’ha ottenuto proprio sul cemento, quello di New York.

Chissà quindi se, a 34 anni suonati, riuscirà ad ottenere un risultato davvero prestigioso che vada oltre il buon piazzamento e la bella prestazione, e coronare quindi quello che è il sogno di ogni altro atleta olimpionico.
Noi ce lo auguriamo di tutto cuore.

Andrea Verdiani

 

Galleria Fotografica

Web tv