MONTALCINO

 

MONTALCINO, TRE GIORNI CON IL LABORATORIO INTERNAZIONALE DI STORIA AGRARIA

News inserita il 29-08-2019 - Montalcino

Al centro dell’edizione 2019 il rapporto tra signoria rurale e contadini.

Montalcino per tre giorni diventa capitale della storia agraria e della civiltà rurale. “Contadini e Signori. Il lavoro della terra, le forme del dominio e del prelievo” è il tema dell’edizione n. 21 del Laboratorio Internazionale di Storia Agraria, appuntamento ormai punto di riferimento per il dibattito scientifico a livello europeo al via domani 30 agosto nella cittadina del Brunello. Quella della signoria rurale è una questione fondamentale nel dibattito storiografico, ampiamente trattata ma, specialmente in Italia, con poca attenzione alle implicazioni economiche. Che relazione c’era tra il lavoro dei contadini e i modi di prelievo signorile? Quanto i signori avevano interesse a condizionare l’organizzazione del lavoro e la produzione agricola? Mettendo a confronto la documentazione proveniente da diverse aree geografiche, saranno presi in considerazione i modi di produzione e di commercializzazione, il rapporto tra i signori, con la loro capacità di prelievo, e i contadini.

Il Laboratorio, di cui è media partner Montalcinonews.com, è coordinato da Alfio Cortonesi (Università della Tuscia), Vito Loré (Università Roma Tre) e Riccardo Rao (Università di Bergamo) e vi parteciperanno alcuni tra i più affermati medievisti e tra i massimi esperti sul tema che, insieme con giovani studiosi e studenti di storia medievale provenienti da atenei di tutta Italia, da Torino a Palermo, dal Veneto alla Calabria, ragioneranno per tre giorni su questi temi. Saranno presenti i componenti del comitato scientifico del CESSCALC, il Centro di Studi per la Storia delle Campagne e del Lavoro Contadino creato a Montalcino nel 1997 da Alfio Cortonesi, Raffaele Licinio e dall’attuale presidente Massimo Montanari, tra i massimi storici dell’alimentazione al mondo e professore di Storia medievale all'Università di Bologna. Parteciperanno anche la vicepresidente Gabriella Piccinni, Gabriele Archetti, Danilo Gasparini, Mario Marrocchi e vari docenti universitari che aggiungeranno alla discussione documenti e fonti per ragionare sul tema di fondo secondo metodologie e prospettive diverse. Le lezioni saranno tenute da Alessio Fiore, Philippe Lefeuvre, Federico Del Tredici, Simone M. Collavini, Giovanna Bianchi, Sandro Carocci, Alessandro Soddu, Enrico Basso, Beatrice Del Bo, Franco Cazzola e Francesco Panero ma saranno presenti anche altri docenti universitari come Francesca Stroppa, Angela Lanconelli e Mario Nobili.

I giovani studiosi animeranno la tre giorni con la loro presenza, la loro curiosità, le loro intuizioni; alcuni di essi godranno di una borsa di studio, grazie al sostegno di Accademia dei Georgofili, Centro studi longobardi, Ècole Française de Rome e le Università di Bergamo, Bologna, Cattolica di Milano e Roma Tre. Prezioso anche il contributo della Fondazione Mps nell’ambito del progetto SIENAindivenire.

Come da tradizione, la tre giorni si concluderà con la consegna del premio “Città di Montalcino”, riconoscimento promosso dal Comune di Montalcino e dal Consorzio del Brunello andato in passato a personaggi del calibro di Ermanno Olmi e Simone Cristicchi. Per la sezione “storiografia” sarà premiato Sandro Carocci, professore ordinario di Storia medievale all’Università di Roma 2 Tor Vergata. Per la sezione “spettacolo” sarà omaggiata la Leggera Electric Folk Band, formazione musicale unica nel suo genere in Toscana, che unisce il rock alla poesia della musica popolare. La cerimonia di consegna si terrà il 1 settembre (ore 17.30) sotto le Logge di Piazza del Popolo, a Montalcino. Carocci interverrà con un contributo dal titolo “Francesco Petrarca e i contadini-soldato”, tema che chiama in causa le corvées militari cui i contadini erano talora sottoposti in contesto di signoria rurale. A seguire, un’esibizione della Leggera Electric Folk Band.

Il programma del Laboratorio Internazionale di Storia Agraria è disponibile al sito: www.centrostudimontalcino.it/interna.asp?idPag=2. In allegato foto del Laboratorio e della locandina. 

 

Galleria Fotografica

Web tv