SIENA NOTIZIE NEWS

IL COMUNE DI CETONA INVESTE SU SCUOLA, SERVIZI E HI-TECH

News inserita il 01-10-2016

Attuati interventi di manutenzione e potenziamento delle infrastrutture tecnologiche, dagli istituti scolastici agli uffici comunali.

Interventi di manutenzione ordinaria affiancati da un potenziamento delle infrastrutture tecnologiche. Sono quelli promossi dal Comune di Cetona nei mesi estivi nella scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado, per accogliere bambini e ragazzi in strutture più moderne ed efficienti all’inizio del nuovo anno scolastico. L’impegno sul fronte dell’edilizia scolastica è stato affiancato da un miglioramento nell’accesso ai servizi comunali e continuerà nelle prossime settimane con altri interventi già programmati.

Edilizia scolastica. “Nei mesi estivi - spiega Eva Barbanera, sindaco di Cetona - abbiamo sostituito la pavimentazione della scuola secondaria di primo grado e ritinteggiato l'ingresso della struttura, rendendola più accogliente per studenti e insegnanti. Inoltre, abbiamo reso più funzionale l’accesso della scuola dell’infanzia, dotando il cancello esterno di citofono e apertura automatizzata e installando una pensilina sulla porta di ingresso. Nella scuola primaria, invece, abbiamo effettuato interventi di manutenzione ordinaria e ritinteggiato le aule, dove abbiamo sostituito anche alcuni materiali di arredo. Infine, ma non di minore importanza, abbiamo sottoposto gli scuolabus a un'attenta opera di revisione, sia per quanto riguarda le parti meccaniche che la tappezzeria interna. L’investimento complessivo degli interventi su scuole e mezzi di trasporto scolastico è stato pari a circa 30mila euro e ha visto impegnati, per quanto possibile, gli operai comunali, che ringrazio per aver completato quanto previsto prima dell’inizio dell’anno scolastico”. 


Aggiornamento tecnologico nelle scuole e in accesso agli uffici comunali. “Gli interventi di edilizia scolastica - aggiunge il primo cittadino di Cetona - sono stati affiancati da un potenziamento delle infrastrutture tecnologiche che ha reso possibile l’installazione nella scuola primaria della fibra ottica, fornita dal Consorzio TerreCablate ed estesa anche alla scuola dell’infanzia e a quella secondaria di primo grado. Grazie a questo miglioramento nella qualità di accesso alla rete Internet, gli insegnanti e il personale amministrativo potranno usufruire di una connessione e di una trasmissione dati molto più veloce rispetto a prima e sfruttare al meglio le potenzialità didattiche e multimediali offerte dalla tecnologia digitale, attraverso i laboratori informatici e le lavagne elettroniche presenti nelle nostre scuole. La presenza della fibra ottica, inoltre, è uno dei requisiti che hanno consentito alle nostre strutture scolastiche di ottenere finanziamenti europei per la copertura della spesa sostenuta per l'allestimento della rete wifi interna agli edifici e, prossimamente, per l'acquisto di nuovi computer e postazioni multimediali. Grazie alla fibra ottica, sono stati installati anche quattordici telefoni voip, che usufruiscono della rete Internet e consentono comunicazioni a costo zero per tutte le chiamate all'interno della pubblica amministrazione, e due nuovi centralini con autorisposta, uno in Comune e uno nella scuola, per consentire ai cittadini un accesso telefonico più agevole agli uffici comunali. Interventi importanti - dice ancora il sindaco Barbanera - resi possibili dall’impegno del personale del Comune di Cetona e dalla professionalità del servizio informatico dell'Unione dei Comuni Valdichiana Senese, che ringrazio a nome di tutta la comunità locale”. 

Prossimi interventi. “L’impegno sul fronte dell’edilizia scolastica - conclude Barbanera - continuerà nelle prossime settimane con altri interventi già programmati. Prima dell'inizio della stagione fredda, infatti, tutti i termosifoni delle aule scolastiche e quelli del palazzo comunale saranno dotati di valvole termostatiche, dispositivi meccanici di termoregolazione che consentono una ripartizione del calore tra le varie stanze, con ricadute in termini di efficientamento e risparmio energetico. Pur non essendo obbligati come edifici pubblici, abbiamo infatti voluto adeguarli alla recente normativa che ha reso obbligatoria la presenza delle termovalvole nei condomini privati entro il prossimo 31 dicembre, con un investimento consistente ma attento a una maggiore qualità e vivibilità degli ambienti pubblici e a un risparmio per tutta la comunità”.

 

Galleria Fotografica

Web tv