FESTIVAL DELLA SALUTE A SIENA, AL VIA LA QUINDICESIMA EDIZIONE

News inserita il 18-11-2022 - Eventi Siena

Il programma dal 24 al 27 novembre

festival della salute a Siena

Quattro giorni di incontri ed approfondimenti dedicati alla medicina, con iniziative dedicate anche alle scuole. Dal 24 al 27 novembre. Il Festival della Salute riparte: quindici  anni di stretta collaborazione con la Regione Toscana con edizioni singole e multiple a Viareggio, Pietrasanta, Montecatini e Siena, dove si svolgerà anche il festival 2022. Il quindicesimo. 

La scelta di Siena non è casuale: La cittadina toscana, oltre ad essere sede di due università e di una delle tre aziende ospedaliere universitarie della regione, è anche un luogo di alta specializzazione e bacino di aziende che lavorano nella farmaceutica, nella sanità, nella ricerca e nella diagnostica, oltre che ospitare un ente unico, come Toscana Life Sciences, creato per aiutare l’attività di ricerca e favorire la nascita di imprese innovative  e che costituisce orgoglio per tutta la Toscana oltre che elemento determinante per la scelta di Siena come sede del Biotecnopolo nazionale di  prossima creazione.

“Il festival – racconta Paolo Amanbile della Good Event di Bologna, storico direttore artistico della manifestazione organizzata dall’associazione Eventi Diversi - , è strutturato come un ‘servizio pubblico’, per dare immediate risposte ai cittadini con gli screening  gratuiti, mammografia compresa, e fornire programmi formativi di prevenzione saniraria agli adulti ma anche agli studenti medi”.

“Questo evento rappresenta un punto di riferimento in Toscana per approndire temi legati alla salute, a partire da prevenzione e formazione – sottolinea il presidente della Toscana, Eugenio Giani -  Il diritto alla salute è uno degli obiettivi principali che la Costituzione ci propone e in Toscana abbiamo sempre puntato ad una sanità di eccellenza. A Siena, che ospita anche questa edizione, si crea una sinergia tra cura, investimenti sul territorio con il Pnrr e contemporaneamente una grande capacità di ricerca” 

“Il festival – ribadisce l’assessore alla sanità, Simone Bezzini - è un appuntamento importantissimo per la Toscana. Questa edizione, dopo il periodo del Covid, è però particolarmente importante non solo per mettere in relazione le competenze, le professionalità e gli autorevoli relatori che parteciperanno alla varie sessioni ma soprattutto per creare un momento di relazione tra il mondo della sanità e i cittadini. Il Festival della salute ha questa come caratteristica particolare rispetto ad altri appuntamenti”. “Sarà un’occasione – aggiunge l’assessore - anche per far conoscere la situazione del sistema sanitario e i nuovi progetti a cui si sta lavorando e per evidenziare le opportunità importantissime, per il territorio e la regione, che fanno riferimento al Biotecnopolo e al Centro nazionale per le pandemie che nasceranno a Siena: opportunità anche in termini di crescita economica ed occupazionale”.  

Hanno partecipato alla presentazione dell’iniziativa a Palazzo Strozzi Sacrati in Regione anche il direttore di Toscana Life Sciences, Andrea Paolini, e l’assessore alla sanità del Comune, Francesca Appolloni. 

Il programma 
Il Festival della salute prenderà le mosse la mattina del 24 novembre con una visita, rivolta agli studenti, alle aziende e ai luoghi del territorio dove si lavora per la scienza, la riscerca e l’innovazione in salute: prima il polo di Toscana Life Scienzes,  quindi il Siena Artificial Intelligenze Hub, realtà pensata per costruire una rete tra aziende, mondo della ricerca e centri di eccellenza, e quindi alla VisMederi, Pmi innovativa di ricerca applicata e servizi qualificati.

Il primo giorno, dalle 14 alle 17 a Palazzo Patrizi, si parlerà di medicina e spiritualità, approcci diversi  a seconda della fede professata dal paziente.  Il focus nella sala tv del presidio universitario San Niccolò, dalle 16 alle 17.30, sarà invece dedicato ai trapianti: la Toscana come modello nazionale.  Chiude la giornatra la presentazione del libro di Matteo Bassetti “Il mondo è dei microbi”. 

Iniziative per le scuole anche il 25 novembre: presente anche l’assessore regionale all’istruzione Alessandra Nardini, si parlerà di Its e in particolare dell’istituto tecnico superiore sulle scienze delle vita, un percorso di studio che gli studenti possono scegliere dopo l’esame di maturità:  a seguire la presentazione del libro “ La guerra dei vaccini” di Paolo Leoncini e Paolo Neri. Nella sala tv di San Niccolò il focus, dalle 9.30 alle 11.30, sarà sulla psicologia del lavoro, mentre dalle 10 alle 13 all’Accademia dei fisiocratici l’argomento sarà la sanità digitale, quello che è già possibile e cosa lo sarà in futuro, grazie anche agli investimenti per l’innovazione finanziati con il Pnrr. La giornata prosegue con  incontri sul linguaggio dei giovani e l’ascolto degli adolescenti, una conferenza scenica sulla pandemia in tv e al cinema, l’impatto sugli stili di vita e la prevenzione dei talck show dedicati alla salute e la salute a fumetti.  Al ruolo e il contributo di Siena nella salute del futuro è dedicato l’appuntamento del pomeriggio, dalle 17 alle 19 all’Accademia Chigiana, a cui interverranno sia il presidente della Toscana Eugenio Giani sia l’assessore al diritto alla salute Simone Bezzini. E’ stato invitato anche il neo ministro della salute Orazio Schillaci. 

Sabato 26 novembre  alle Scotte dalle 8.30 alle 13.30 le donne che vorranno potranno sottoporsi ad uno screening senologico gratuito: si può prenotare telefonando dal 21 al 25 novembre al numero verde 800.180.992. Spazio anche all’agopuntura occidentale ( dalle 9.15 alle 11 al Palazzo della Ciaia),  alle tecnologie della salute (San Niccolò dalle 9.15 alle 10.15) e alle aziende pubbliche di servizio alle persone del distretto  (dalle 9.30 alle 13.30 a Palazzo Patrizi), al cibo ed alimentazione (al Liceo Piccolomini dalle 9.30 alle 11), al futuro della pediatria (a San Niccolò dalle 10.30 alle 11.30), alla comunicazione (ancora a San Niccolò dalle 12 alle 13 e in curia dalle 15 alle 17). In una giornata decisamente fitta di eventi è in programma anche un incontro dedicato a cittadini e  volontariato e al loro apporto per migliorare i servizi sanitari (a San Niccolò dalle 15 alle 19) e all’assistenza infermieristica (a Palazzo Patrizi dalle 14.30 alle 19.30),  seguito dalla presentazione di un libro sulla storia dell’ospedale Santa Maria della Scala. Ancora il sabato al San Niccolò ci saranno seminari sulle malattie croniche non trasmissibili (dalle 15 alle 16), sulla raccolta del sangue (dalle 16 alle 17) e sulla medicina di genere (dalle 17.15 alle 18). La giornata si conclude con un evento dedicato all’ambiente accessibile e alla società inclusiva in programma dalle 17 alle 19 all’Accademia dei Fisiocratici. 

Domenica 27 novembre il piazza della stazione ferroviaria si trasformerà in un villaggio della salute con la presenza di Protezione Civile,  Croce Rossa Italiana, Anpas, Iapb, Avis e Fratres e la possibilità, per tutta la mattina dalle 9.30 alle 13, di poter sottoporsi ad una serie di visite gratuite: dermatologiche e cardiologiche, metaboliche e oculistiche per la prevenzione del glaucoma, ma anche consulenze ed informazioni sul valore delle donazioni.  Da Firenze, in collaborazione con Trenitalia, arriverà il treno della salute. Per il gran finale non mancherà lo spettacolo: sul palco il gruppo rocck del Liceo Piccolimini e l’esibizione di danza con la supervisione di due dei giudici di “Ballando con le stelle”, il giornalista Ivan Zazzaroni e la ballerina e coreografa Carolyn Smith. Ci sarà anche l’assessore alla sanità della Toscana, Simone Bezzini. E’ stato invitato il ministro della salute Orazio Schillaci. Dalle 10 alle 13 a Palazzo Patrizi previsto un evento organizzato dall’Ordine dei farmacisti di Siena. 

 

Galleria Fotografica

Web tv