APE 500 SI RIBALTA TRA ACQUAVIVA E MONTEPULCIANO STAZIONE: GRAVE 52ENNE

News inserita il 05-06-2019 - Cronaca Siena

Intervenuto anche il Pegaso. Il mezzo ha sbandato, si è imbarcato e poi ribaltato più volte sull’asfalto, terminando la propria corsa tra la sede stradale e la cunetta laterale.

Non è passato inosservato, intorno alle 9.30 di mercoledì mattina, a chi si trovava a Montepulciano, il passaggio a quota molto bassa dell’elisoccorso Pegaso. Vista la direzione del volo, c’è chi ha ipotizzato che il velivolo dovesse atterrare a Nottola, recando a bordo una persona da ricoverare agli Ospedali Riuniti della Valdichiana. In ogni caso tale passaggio ha suscitato apprensione. E infatti l’elicottero era diretto verso il tratto di strada che collega Acquaviva a Montepulciano Stazione, chiamato dai medici intervenuti sul posto per un incidente stradale che ha avuto conseguenze gravi.

Due persone ferite, di cui una in condizioni molto gravi, costituiscono il pesante bilancio di un incidente verificatosi mercoledì mattina, intorno alle 8.40, in Via Rovisci, la strada che unisce Acquaviva a Montepulciano Stazione.

I due, entrambi di nazionalità rumena, uno residente a Chiusi, l’altro a Città della Pieve, si trovavano a bordo di un Ape 500 in assetto telonato quando, probabilmente a causa della perdita del controllo da parte del guidatore, il mezzo ha sbandato, si è imbarcato e poi ribaltato più volte sull’asfalto, terminando la propria corsa tra la sede stradale e la cunetta laterale.

Entrambi gli occupanti, che si stavano presumibilmente recando al lavoro, sono stati sbalzati dall’abitacolo ma, mentre uno ha riportato conseguenze limitate (al punto da aver personalmente chiamato il 118, con il telefono prestato da una persona trovatasi sul posto), l’altro è apparso subito in gravi condizioni. Così il personale sanitario intervenuto con ambulanze ed automedica ha allertato l’elisoccorso. Il Pegaso è atterrato direttamente sulla strada ed ha condotto il ferito all’ospedale delle Scotte a Siena. Al momento in cui scriviamo viene solo confermata la gravità delle condizioni dell’uomo, cinquantaduenne, residente a Città della Pieve, sottoposto – sembra – ad un intervento chirurgico. Ricoverato invece agli Ospedali Riuniti della Valdichiana l’altro ferito, un giovane di ventiquattro anni, con una prognosi di pochi giorni.

A effettuare i rilevamenti è stata la Polizia Municipale di Montepulciano che ha anche provveduto a chiudere la strada per circa un’ora, in coincidenza con l’arrivo dell’elicottero, e poi a far riprendere la circolazione. Il personale della PM ha inoltre provveduto a rintracciare i familiari delle due persone coinvolte. Sul posto sono intervenuti anche i Vigili del Fuoco del Distaccamento di Montepulciano.

 

Galleria Fotografica

Web tv