SIENA NOTIZIE NEWS

SINISTRA PER SIENA E LEGA SU ZTL DOPO INTERVENTO DI VALENTINI

News inserita il 09-09-2015

Le considerazioni di Ernesto Campanini ( Consigliere Comunale Sinistra per Siena) sulla questio ZTL dopo intervento di Valentini e Maggi:

"A seguito del comunicato del Sindaco Valentini e Assessore Maggi sulla questione della ZTL, le considerazioni che si possono fare sono due: la prima è che finalmente si ricomincia a riparlare del centro storico e dei suoi residenti e che le proteste di numerosi liberi cittadini stanno avendo un suo effetto; la seconda è che non viene presa in considerazione la mia proposta di poter parcheggiare l’auto dei residenti nei parcheggi coperti e scoperti della Siena Parcheggi SPA. L’escamotage di rendere usufruibili i parcheggi di alcune zone ARU anche ai residenti del centro storico non risolve il problema per molte zone del centro storico, un esempio su tutti, chi abita nella zona di Provenzano e San Francesco dove metterà la propria auto? Si darà la possibilità di parcheggiare nella ARU di Ravacciano? Non credo che i residenti di quest’ultima zona ne saranno lieti visto che pagano un regolare bollino e i posti non abbondano. Non sarebbe quindi una soluzione migliore e più equa, dar loro la possibilità di parcheggiare nel parcheggio coperto di San Francesco proprietà Siena Parcheggi SPA società partecipata 100% dal Comune ? La stessa identica cosa potrebbe essere risolutiva per i parcheggi coperti in Fontebranda Esterna o di Fontanella. Mi domando poi se la Siena Parcheggi SPA, che ha goduto di 215mila euro di utile nel 2014, avrebbe delle ricadute economiche se si lasciasse parcheggiare le auto dei residenti al suo interno, dove soprattutto nelle ore serali i parcheggi sono semivuoti. Ricordo che ho depositato una mozione molto chiara riguardo a questa problematica, invito quindi il Sindaco e l’Assessore a discuterne al più presto in Consiglio Comunale dove molti consiglieri hanno vissuto o vivono nel centro storico e potrebbero fornire il loro importante contributo. Quello che dobbiamo sempre aver chiaro è lo spopolamento del nostro centro storico e da li partire con progetti a lungo termine, il parcheggio è una problematica non irrilevante per chi vive dentro le mura e scelte sbagliate potrebbero influenzare ulteriormente questa situazione. I dati parlano chiaro, Siena ha solo 10500 abitanti intra moenia perdendone 600 solo negli ultimi 4 anni, è un dato che deve far riflettere per capire quale futuro vogliamo per la nostra città."


Anche Giovanni Niccolini (Lega Nord) fa delle riflessioni sull'argomento:

"Leggo con molto piacere le parole del sindaco Valentini e dell'Assessore Maggi sul fatto che una volta tanto un balzello, il bollino per il parcheggio, è diminuito, ma mi viene da sorridere leggendo come grande conquista che adesso il bollino lo pagano anche Sindaco e Giunta, come se fosse una grande cosa e non semplice buon senso, ma si sa molte volte il buon senso è una conquista.
Leggendo il comunicato mi saltano agli occhi altre cose che, a mio avviso, andrebbero lette sotto una luce ben diversa rispetto ai toni trionfalistici usati, prima su tutte la diminuzione del 7% di afflusso di auto al centro storico. Da una parte può sembrare una conquista ma forse, leggendo i dati con attenzione, si trova l’inganno. Mi domando, infatti, come mai non citano i dati riguardanti la presenza delle auto dentro le Mura dalle 20 in poi, quando la gente è in casa o entra in Centro per frequentare le società di Contrada. Analizzano i dati del giorno, quando la gente lavora, perché altrimenti dovrebbero ammettere che vendono molti più posti di quelli disponibili? Vi pare regolare una cosa del genere? Forse anche per questo la Magistratura dovrebbe muoversi.
Oltretutto con questa diminuzione dei permessi non vedo tutta questa maggiore vivibilità per i residenti, che continuano a penare per trovare parcheggio, che per altro pagano, nella zona di loro competenza, specialmente nelle ore serali e notturne. Il fatto poi che si vogliano installare nuova telecamere, lodevole la parte del risparmio sia ben chiaro, che siano in grado di leggere le targhe di moto e motorini fa venire il sospetto che vi sia in progetto di far pagare anche a questi soggetti l'ingresso in Città, togliendo gli stalli di sosta che sono ancora accessibili anche ai non residenti. Questi stessi motorini che ormai vengono usati in larga parte da residenti e non residenti per muoversi all'interno del territorio comunale visto la difficoltà, per i residenti, e il costo, per i non residenti, del parcheggio. Leggo inoltre sempre sullo stesso comunicato dei problemi che vengono riscontrati la sera "per l'afflusso delle persone che godono dei permessi rilasciati alle Contrade" questa cosa viene vista come un problema quando invece è una fortuna e una dimostrazione che i senesi la loro città vogliono viverla e vogliono starci, è una cosa meravigliosa che persone che sono costrette a vivere fuori, la sera dopo una lunga giornata di lavoro, vogliano ritrovarsi per far rimanere viva Siena, però capisco anche che per chi vuole trasformare questa città in un museo sia un grosso problema che i senesi si ostinino a voler venire dentro le mura anche la sera."

 

Galleria Fotografica

Web tv