SIENA NOTIZIE NEWS

SINALUNGA, IL SINDACO ZACCHEI: "BILANCIO CONSUNTIVO 2020 SOLIDO E VIRTUOSO"

News inserita il 30-04-2021

Il Comune di Sinalunga, durante l’ultima seduta di consiglio comunale, ha approvato il bilancio Consuntivo 2020: nonostante un anno passato in pandemia dovuta all’emergenza sanitaria da Covid19, il Rendiconto del 2020 dell’Ente gode di buona salute determinandone una condizione virtuosa.

“L’approvazione del Rendiconto della gestione dell’esercizio finanziario, è sempre un momento importante per l’analisi della gestione e per il confronto istituzionale. Non è il momento per fare scelte discrezionali e di impostazione della gestione, ma è il momento dove si fanno i resoconti, le macro e le micro valutazioni dell’anno amministrativo trascorso. Un passaggio importante per correggere e impostare il lavoro sul nuovo strumento finanziario in corso che abbiamo provveduto ad approvare come di consueto prima della fine dell’anno 2020, proprio per rendere ancor più dinamica l’opera amministrativa. L’anno trascorso è stato particolare, unico e spero irripetibile” – così il sindaco Edo Zacchei esordisce all’ultimo consiglio comunale in cui è stato approvato il rendiconto della gestione dell’esercizio finanziario 2020.

La gestione del bilancio è stata attenzionata in maniera particolare per attualizzarlo alle situazioni contingenti legate alla pandemia e alle cadenzate norme anti contagio che si sono susseguite. Ci sono state importanti e necessarie variazioni di bilancio per consentire di rendere flessibile lo strumento, per incassare le risorse statali e altrettanti interventi per dare risposte alle esigenze di difficoltà che si stavano evolvendo dal mese di marzo in avanti, variazioni atte per predisporre la diminuzione di entrate nei capitoli relativi ai servizi a domanda e in quelli relativi alle entrate tributarie.

“Durante l’anno 2020 abbiamo predisposto interventi di aiuto ai soggetti deboli e svantaggiati, interventi per favorire la didattica a distanza nei plessi scolastici e interventi per contribuire al pagamento delle rate di preammortamento per conto degli imprenditori che hanno deciso di usufruire delle somme messe a disposizione dal decreto liquidità, per immettere risorse immediate nella propria azienda. Sono stati predisposti contributi straordinari sugli affitti, per la gestione delle risorse destinate ai buoni spesa e ai pacchi alimentari che abbiamo gestito con il coinvolgimento delle associazioni di volontariato. Sono stati poi disposti aiuti per sostenere la rete delle associazioni del territorio, che rappresentano un patrimonio inestimabile per la coesione sociale di una comunità, aiuti alle attività ricettive (bar, ristoranti, pizzerie, palestre) penalizzate dalle chiusure totali e parziali in riferimento ai propri codici Ateco, prendendo come riferimento la tariffazione della TARI” – spiega il sindaco Zacchei.

“Dobbiamo riconoscere che in questo periodo le risorse ci sono state trasferite, anche se comprensibilmente non sempre nelle tempistiche adeguate, per poterci permettere interventi ponderati e con adeguate programmazioni. La solidità del bilancio e la cassa ci ha comunque consentito di intervenire, in molti casi prima che avessimo la certezza del trasferimento delle risorse, come ad esempio nel caso dell’eliminazione completa della tassa di soggiorno, della tassa sull’occupazione di suolo pubblico, estesa per nostra scelta oltre le indicazioni dei DPCM, o sulla riduzione delle entrate dei servizi a domanda, intervenendo sulle quote mensa, trasporto scolastico e rette asili nido” - precisa il sindaco.

Dal resoconto presentato si può osservare un calo importante delle entrate tributarie che ammonta a circa 1 milione di euro: si parla di Imu, Tari, suolo pubblico, tassa di soggiorno e anche un aumento importante dei trasferimenti. La combinazione di questi due dati ci porta un consolidamento della cassa che arriva a circa 3 milioni di euro, un dato che rafforza il bilancio economico dell’Ente. I parametri che determinano la salute del bilancio sono in buono stato determinando una condizione virtuosa del nostro Comune.

“L’indice dei pagamenti della Pubblica amministrazione indica che mediamente in 10 giorni riusciamo a saldare le fatture dei fornitori (il massimo consentito per non avere il parametro in ordine è 30 giorni), questo ci fa pensare a un’attenta gestione da parte delle posizioni organizzative del proprio PEG e delle indicazioni programmatiche degli assessorati. L’equilibrio di bilancio è rispettato. Il rapporto tra entrate correnti e spese per interessi, che determina l’indice di indebitamento, è a 0,76, (il massimo consentito è 10), condizione che ci da la possibilità di contrarre mutui. L’avanzo di amministrazione è di 2.206.000 euro che ovviamente non è tutto disponibile ma una gran parte risulta indisponibile e vincolato. Ci sono accantonamenti per 1.192.000 che devono rimanere tali per costituire il fondo contenziosi e il fondo di dubbia esigibilità. Altri 327.000 euro sono vincolati a interventi mirati perché provengono da entrate particolari” – spiega il sindaco Zacchei.

“Rimane la parte libera che è di 737.000 euro e anche su questa dobbiamo fare un’attenta riflessione: entro il 31 Maggio la ragioneria dovrà certificare il rapporto tra i trasferimenti statali ricevuti e le minori entrate dell’ente. Sicuramente quindi una gran parte anche di questo avanzo possiamo considerarlo al momento vincolato. Lo Stato, potrà decidere di chiederne la restituzione, potrà lasciarceli e diminuire i trasferimenti per l’anno in corso o potrà anche indicarci di utilizzarlo per misure di ristoro o interventi sempre relativi alla situazione pandemica” – continua il sindaco.

Nonostante i parametri che indicano un bilancio in buono stato, l’impostazione che l’amministrazione sinalunghese vuole dare in questa fase è sempre quella della prudenza, perché sul piano della pandemia ancora potrebbero esserci degli sviluppi ai quali l’amministrazione non vuole farsi trovare impreparata.

“Colgo con soddisfazione l’azione complessiva fatta sullo strumento finanziario da parte dei tecnici della ragioneria. Un bilancio solido, virtuoso, preparato e impostato per rispondere alle esigenze del territorio e agli interventi previsti nel nostro strumento programmatico. Con la capacità, passo dopo passo, di vedere rafforzata la dotazione organica e gli investimenti. Le scelte opportune, della reinternalizzazione della tari alla nuova organizzazione dell’area dei tributi, (che tra l’altro in un anno dove le riscossioni coattive sono state bloccate ha visto rimanere stazionario il fondo di dubbia esigibilità) e l’impulso impresso alla gestione del personale, continueranno a dare risultati positivi. Una gestione del bilancio voluta e creata anche dall’indirizzo politico, con un atteggiamento dinamico che mostra competenza di controllo e padronanza dello strumento finanziario. Una situazione determinata da competenze tecniche e lungimiranza delle programmazioni politiche” – conclude il sindaco Edo Zacchei

 

Galleria Fotografica

Web tv