SIENA NOTIZIE NEWS

SIENA: FRATELLI D'ITALIA SULLE FESTE DELL'UNITA'

News inserita il 24-08-2015

Gianfranco Maccarone e Mattia Savelli (Fratelli d’Italia-AN) chiedono un calendario più stringente per le feste estive a carattere politico così da tutelare gli imprenditori del settore ristorativo.I due dirigenti provinciali di Fratelli d'Italia-AN commentano così: “L’estate è al termine ed anche quest’anno il Partito Democratico si è riempito le tasche a scapito del settore ristorativo. Riteniamo assolutamente eccessivo e sfacciato l’uso che il PD fa delle “Feste de l’Unità”(o “Feste Democratiche” come sono state ribattezzate di recente), ogni estate infatti in molti paesi della provincia i militanti del partito danno vita a feste gastronomiche che si protraggono per settimane, andando di fatto a colpire i ristoranti locali. Il settore turistico locale vive principalmente grazie ai mesi estivi, periodo in cui c’è la massima affluenza di vacanzieri. I ristoratori, quindi, vengono danneggiati proprio nel periodo in cui dovrebbero guadagnare di più. È innegabile infatti che settimane prolungate di feste vadano a colpire proprio chi aspetta la bella stagione per veder ripagati gli sforzi di tutto un anno. Molti turisti, soprattutto stranieri, vengono attratti dai grandi stand e dalla musica andando così a prendersi un piatto di pici alla “Festa de l’Unità” invece che al buon ristorante tipico. Il diritto a dar vita a questi eventi è sacrosanto ma si dovrebbe anche tutelare coloro che investono in un’attività e pagano le tasse tutto l’anno. Per comprendere la portata del fenomeno basta guardare il calendario delle “Feste de l’Unità” in provincia di Siena: Poggibonsi ha 25 giorni di festa, Asciano 11, Rapolano 4, Torrita di Siena 16, Chiusi 11, San Gimignano 27 (comprendendo la festa di Belverde), Cetona 12, Chiusdino 3, Abbadia S. Salvatore 10 e infine Sinalunga 32 giorni (comprendendo la festa di Guazzino, Bettolle e Pieve di Sinalunga)."

- Conclude Savelli - “Ci associamo all’appello fatto dal neopresidente della Confesercenti Siena Mario Tigli il quale poche settimane fa chiedeva dei regolamenti più stringenti per le feste estive. Il presidente si riferiva a tutte le feste, sagre comprese, noi andiamo oltre e siamo più specifici, puntiamo il dito contro il PD, che poi è spesso il partito di maggioranza nei vari Consigli Comunali, il quale è a tutti gli effetti il responsabile del mancato introito di molti imprenditori. È assurdo che in un Comune come Sinalunga ci sia più di un mese di “Festa de l’Unità”, è assolutamente legittimo che il PD faccia dei propri eventi anche a scopo di lucro ma è inammissibile che si permetta di monopolizzare un intero mese nel periodo estivo. Chiediamo quindi pubblicamente che vengano approvati dei regolamenti comunali che fissino, per gli eventi politici, un massimo di 10 giorni consecutivi e in caso di più feste all’interno di un Comune un massimo di 20 giorni totali.”

 

 

Galleria Fotografica

Web tv