SIENA NOTIZIE NEWS

RAPPUOLI SU FUSIONE DEI COMUNI SINALUNGA, TORRITA E TREQUANDA

News inserita il 02-08-2015

Angelina Rappuoli interviene sulla possibile fusione dei comuni diSinalunga, Torrita di Siena e Trequanda: ”Nella giornata di Venerdì ho partecipato al Consiglio Comunale, straordinario, in cui il Partito Democratico ha portato un ordine del giorno riguardante la fusione tra i comuni di Sinalunga, Torrita di Siena e Trequanda. Già un anno fa il Movimento 5 stelle aveva basato la sua compagna elettorale, quasi esclusivamente, sulla proposta di fondere i comuni sopracitati e io in prima persona mi opposi fermamente e lo farò in futuro.

Sicuramente è quanto mai curioso che adesso anche il Sindaco Agnoletti ne sia diventato un promotore. Durante il Consiglio Comunale sono state spese tante belle parole su risparmi, finanziamenti, maggiore efficienza, etc… in realtà queste sono soltanto delle favole. Mi preoccupo seriamente a pensare che chi oggi non riesce ad amministrare comuni relativamente piccoli possa andare a gestire un territorio estremamente vasto con una popolazione che si aggirerebbe sui 21mila abitanti. Se guardiamo a Sinalunga abbiamo strade fatiscenti, frazioni che sono completamente dimenticate dall’amministrazione, scuole con tantissimi problemi, soldi del comune spesi in malo modo e io mi chiedo: se gli amministratori attuali non riescono ad amministrare il nostro territorio come potrebbero gestire una fusione?
Non si considera poi che Trequanda ha delle elezioni sfalsate rispetto a Sinalunga e Torrita di Siena, come si potrebbe gestire una situazione del genere?

Inoltre ho avuto la possibilità di parlare con i sindaci dei due comuni che si dovrebbero fondere con Sinalunga e loro sono tutt’altro che convinti del progetto e soprattutto non sapevano nulla dell’iniziativa del Sindaco Agnoletti. Credo che questo basti per capire che aria tira sul tema anche in casa PD.

- La nota conclude – Per me la fusione avrebbe il solo effetto di allontanare l’amministrazione dai  cittadini e dai loro problemi senza che vi sia un reale ritorno in efficienza e risorse per il territorio.”

 

 

Galleria Fotografica

Web tv