SIENA NOTIZIE NEWS

PRESTAZIONE ARBITRO PASCIUTA IN ROBUR SIENA-PRO PATRIA

News inserita il 24-01-2019

La Robur ha vinto, viva la Robur…ma non è stata sicuramente una bella partita! Con la gloriosa Pro Patria ci si poteva aspettare una gara simile perché la sfida all’Arena Garibaldi – Romeo Anconetani contro un Pisa gagliardissimo e motivatissimo era stata battaglia vera, gara tiratissima con molto nervosismo. Il primo tempo è stato “bruttino”, poche le giocate degne di tale nome, il ritmo è stato basso, da “studio” e niente emozioni. L’atletico arbitro romagnolo Fabio Pasciuta se l’è “cavata” egregiamente controllando agevolmente la gara, correndo molto ed in stile molto atletico, richiamando e, quando è stato il caso, tirando fuori il cartellino giallo. In presentazione abbiamo rimarcato il fatto che Pasciuta aveva ammonito, fino a questa partita, ben 57 giocatori, con una decina di cartellini rossi e 6 rigori assegnati sia per le squadre di casa che per le ospitate. Ci stavamo meravigliando che stesse usando poco il provvedimento disciplinare ma ecco che, puntualmente il diabolico cartellino giallo viene estratto per il bianconero Gliozzi per simulazione in area ospite quando tutto il pubblico si sarebbe aspettato un sacrosanto calcio di rigore pro-Robur perché la spinta sul “punteros” senese è apparsa “bella bombolona”. Al 36’ c’è stato il  giallo per un altro giocatore senese, Sbrissa, per un’entrata in scivolata considerata pericolosa sui piedi di Sane. Il secondo tempo è sembrato da subito più vivace, ci sono stati più contatti gagliardi, altri richiami ai più peperini poi, al 5’ è stato ammonito il bustocco Mora per un’entrata giudicata troppo scorretta. Al 12’ sembrava che per la Robur ed i suoi tifosi fosse arrivato il tanto atteso per esultare, il punteros Gliozzi è stato servito splendidamente al limite, ha controllato e di piattone ha superato Mangano, grande esultanza ma l’attento assistente Moro ha alzato la bandierina per segnalare la posizione irregolare e, essendo il meglio posizionato sul campo, ci dobbiamo fidare! Al 22’ è scattato il cartellino giallo per il generoso bianconero Arrigoni per una trattenuta evidente su un avversario in verde. Ci sono state delle valutazioni che non abbiamo condiviso, un placcaggio su un senese in ripartenza interessante, ci sarebbe stata bene un’ammonizione e invece è stato preferito il richiamo verbale, tanti brusii sugli spalti. Poi la rete, l’esultanza, la paura su alcune giocate senesi in difesa non troppo garbate, la gara che prende una piega ruvida, contatti “cattivucci” ed al 46’ è toccato a Bulevardi beccarsi il cartellino per una scivolata ritenuta pericolosa e, proprio allo scadere del lungo recupero ( ben 6’) stessa sorte per D’ Ambrosio per u fallo di mano proprio al limite dell’area di rigore senese che ha tenuto con il fiato sospeso l’infreddolito pubblico di fede “Roburriana”. Finale elettrico con spintoni, nervosismo bello palpabile e con i “ragazzi” senesi ad esultare sotto la curva. Buono il lavoro dei collaboratori Zampese e Moro molto attenti sui fg.

Claudio Agnelli

 

 

Galleria Fotografica

Web tv