SIENA NOTIZIE NEWS

PRESTAZIONE ARBITRO CARELLA IN ROBUR SIENA-PISA

News inserita il 08-11-2018

Il derby è andato giustamente alla Robur, ben messa in campo da mister Mignani, ben motivata e vogliosa di riscattarsi dopo la brutta prestazione di Gozzano. Il Pisa ha fatto poco, soprattutto per merito dei bianconeri, la sfida è stata sempre avvincente, veloce, si sono viste buone giocate, belle “battaglie sportive” un po’ dappertutto, bei contrasti, un pizzico di pepe su certi contatti, bel tifo sugli spalti, erroretti ed errori dell’arbitro Carella che ha fatto arrabbiare molto il pubblico senese, un finale insolito con assistenti due dirigenti. Andiamo per ordine, partiamo dall’8’ quando la Robur è andata in rete con Cianci, un buon controllo e poi il pallone a gonfiare la rete ospite ma è prontamente scattata la bandierina dell’Assistente n.° 1 Mittica di Bari (lo troveremo dopo protagonista, suo malgrado!!!) a segnalare un fuorigioco apparso quantomeno dubbio. All’11’ c’è stato un fallo di mano di un difensore in area pisana ma arbitro e guardalinee non hanno mosso foglia, al 17’ è scattato il primo cartellino giallo per Aramu per un contatto giudicato sopra le righe su Marin. Al 27’ ancora la Robur in rete con il solito Cianci che ha colpito splendidamente ed in modo perentorio di testa facendo gonfiare ancora una volta la rete di Gori ma, ancora una volta, il fischio di Carella a spengere l’esultanza in campo e sugli spalti per una spinta: mah, abbiamo forti dubbi su questa decisione! Arbitro protagonista con un vantaggio mancato per i senesi, per tanti richiami a destra e manca, per un eccessivo gesticolare, per il tanto chiacchierare, per qualche fischio mancato. Al 42’ Aramu viene fermato con un blocco irregolare, è mancato ancora un fischio pro-Robur. La seconda frazione di gioco inizia con la rete di Gliozzi che premia una maggiore pressione della Robur, che gasa tutto l’ambiente anche se i numerosi tifosi nero-azzurri pisani (brutta la maglia indossata al Franchi) non si sono scoraggiati ed hanno continuato a sostenere i propri giocatori. La gara si fa intensa, aumentano i contatti scorretti ed allora l’arbitro Carella, oltre che farsi notare per il gran fisico, la splendida corsa a tutto campo, si erge a protagonista anche per il carattere forte e la prontezza di prendere provvedimenti disciplinari. Vengono estratti molti cartellini gialli: all’8’ ecco punire Meroni per un fallo duro su Cianci, al 16’ Vassallo per un contatto ruvido a centrocampo, al 18’ Cuppone del Pisa per aver trattenuto il dinamico Vassallo, al 26’ il difensore ospite Brignani per un’entrata troppo decisa su Brumat ed al 32’ il generoso Cianci per un’entrata da dietro. In fase di recupero c’è stato l’infortunio dell’Assistente Mittica (che da qualche minuto era in difficoltà e faceva stretching per problemi ad una gamba) che si è accasciato al suolo proprio davanti alla panchina di mister D’Angelo. Bravo e pronto l’arbitro Carella che, visto chiaramente che il suo Assistente non poteva recuperare, ha messo sulle linee laterali un Dirigente per parte e l’altro Collaboratore Politi a fare da “quarto uomo”. Termina 1-0 per la Robur, esultanza in campo e sugli spalti, arrivano tre punti d’oro che fanno classifica e morale, la Robur ha vinto e convinto, l’arbitro ha fatto il suo, il pubblico pure, evviva !!!!!

Claudio Agnelli

 

Galleria Fotografica

Web tv