SIENA NOTIZIE NEWS

PD COLLE LANCIA CAMPAGNA DI ASCOLTO PER EDILIZIA SCOLASTICA

News inserita il 07-08-2015

Risoluzione immediata, anche attraverso strutture prefabbricate, per la sistemazione degli alunni provenienti dalla ex scuola di Borgatello; avvio della progettazione e degli interventi di adeguamento delle scuole primaria Salvetti; revisione e ridimensionamento degli interventi nella parte alta della città. Sono queste, in estrema sintesi, le proposte lanciate dal Partito democratico di Colle di Val d’Elsa sul tema dell’edilizia scolastica della cittadina valdelsana. In un documento elaborato dell’assemblea comunale, infatti, i democratici colligiani hanno voluto lanciare una proposta programmatica concreta. “Ci sono – si legge nella nota - molte criticità che necessitano di essere affrontate e approfondite in maniera più partecipata con tutti i soggetti interessati: famiglie, docenti, dirigenti scolastici, tecnici e amministratori comunali”. 

La campagna di ascolto e partecipazione. “Il nostro obiettivo – si legge nel documento – è quello di individuare una proposta programmatica da sviluppare con i diversi soggetti rispetto al tema dell’edilizia scolastica. Non vogliamo ostacolare i progetti dell’amministrazione ‘a prescindere’. Per questo partiremo nelle prossime settimane con una campagna di sensibilizzazione e partecipazione tra i cittadini, nel corso della quale presenteremo le nostre proposte. Inoltre riteniamo doveroso invitare tutte le forze politiche della città, a parte dalla maggioranza, a confrontarsi in maniera costruttiva sulle politiche scolastiche per Colle. Tutto questo anche per stimolare l'attuale maggioranza a rivedere la decisione presa e a programmare in maniera più attenta la futura organizzazione in un settore fondamentale per l'interesse generale come quello dell'edilizia scolastica”.

 

Approssimativo l’impegno della giunta Canocchi. “Dal documento del Pd emerge un giudizio critico nei confronti della posizione della giunta Canocchi su questo tema. Una posizione definita “approssimativa considerate la mole di interventi di cui necessitano le nostre scuole. Vista l’attuale dislocazione degli istituti sul nostro territorio appare di difficile realizzazione il percorso degli istituti comprensivi, anche in considerazione dell'equilibrio degli edifici e dei cicli scolastici esistenti nella parte alta e bassa della città".

 

Galleria Fotografica

Web tv