SIENA NOTIZIE NEWS

INTERROGAZIONE DI VALENTINI SU MARGINALIZZAZIONE DELLE COMPAGNIE TEATRALI

News inserita il 10-01-2020

Interrogazione del consigliere Bruno Valentini sulla marginalizzazione delle compagnie teatrali locali.

Premesso che:
- dopo tre stagioni teatrali nei quali le compagnie teatrali professioniste senesi erano state inserite nel cartellone della programmazione dei teatri comunali, tale presenza è venuta meno, senza fornire spiegazioni
- tale scelta era derivata anche dal cosiddetto "tavolo di concertazione", istituito dopo l'iniziativa degli Stati Generali della Cultura, nel quale l'Amministrazione si confrontava con i gruppi, le associazioni e le compagnie teatrali locali al fine di attivare politiche culturali costruite col concorso del tessuto cittadino di base
- tale "tavolo" è stato convocato una sola volta, senza la presenza dell'assessore competente, che com'è noto è il Sindaco stesso, che ha voluto tenersi la delega alla cultura senza avere il tempo di seguirla, salvo incaricare genericamente una consigliera comunale senza specifiche esperienze nel settore
- anche altri "tavoli" come ad esempio quelli sulla danza e sulla musica necessiterebbero di confronto fra operatori ed Amministrazione Comunale
- il nuovo direttore artistico si è limitato ad un incontro con le compagnie senesi, dal quale non c'è stato alcun seguito concreto
- è ancora indisponibile lo spazio dell'auditorium di San Miniato nonostante gli Uffici comunali dichiarino che le problematiche tecniche rimaste siano di modesta entità, ma la cui sistemazione si trascina da mesi
- nel programma elettorale del Sindaco de Mossi è scritto letteralmente: "Apertura degli spazi comunali ad associazioni culturali e teatrali presenti a Siena"
- è necessario programmare la predisposizione di spazi adeguati per supportare tali associazioni, come a titolo di esempio l'ipotesi di predisporre un locale polivalente all'interno degli ex magazzini comunali siti in strada Passaggio di Doccino, già richiesti dall'Università Per Stranieri che, comunque, aveva espresso la propria disponibilità per un utilizzo promiscuo, nelle ore non utilizzate dagli studenti

si chiede al Sindaco

- di spiegare perchè l'Amministrazione Comunale è venuta meno all'impegno di "aprire gli spazi comunali" alle associazioni teatrali senesi, anzi marginalizzandole espellendo le loro produzioni dal cartellone della programmazione cittadina
- di attivarsi per garantire spazi idonei per la loro attività, compresa la fase di preparazione degli spettacoli
- di confrontarsi con maggiore continuità e disponibilità all'ascolto col vasto e vivace mondo dell'associazionismo culturale locale, asse portante della qualità della vita della nostra città

 

 

Galleria Fotografica

Web tv