SIENA NOTIZIE NEWS

BASEBALL SIENA: CONCLUSA ESPERIENZA DEL TRIPLE CROWN COLORADO

News inserita il 04-08-2015

Si è conclusa la prima esperienza internazionale del baseball senese, che ha affrontato, in due partite, giocate sabato pomeriggio e lunedì pomeriggio, una formazione americana, selezione del Triple Crown del Colorado.

Triple Crown non è una realtà fine a se stessa, ma una grande organizzazione che gestisce oggi circa 300 eventi giovanili in tutto il paese nel baseball, basket, softball e pallavolo. La società è a conduzione familiare ed impiega personale nella sua sede centrale a Fort Collins, nel Colorado appunto. Triple Crown assume circa 400 dipendenti stagionali per facilitare la produzione di eventi ogni anno. E’ veramente significativo che una realtà di questo tipo abbia scelto proprio Monteriggioni, le terre di Siena ed il Siena baseball per la loro prima tournée estiva nel “Bel Paese”.
 
“E’ la prima opportunità di turismo – sportivo che viviamo nel territorio di Siena e nella storia del baseball senese. Per noi questa è un’importante base di partenza, che speriamo e vogliamo sviluppare in futuro, possibilmente consolidando il rapporto con questa importante organizzazione americana”, ha affermato il Presidente della Chianti Banca Siena Baseball, Gianfranco Lisi, che non ha esitato a sottolineare come dai tecnici americani siano piovuti complimenti per la location che ospita il campo da baseball senese (che ancora deve essere completato), per l’accoglienza dei volontari del Siena e per la qualità dei giocatori bianconeri.
 
“Torri, un hotel in un castello con un’incantevole vista, baseball con ottimi padroni di casa”, ha scritto sulla propria pagina Facebook Kelly Berry, event director della Triple Crown.
 
La partita conclusiva dell’esperienza italiana dei TC è stata vinta dalla compagine statunitense per 9 a 7, sulla lunghezza di cinque inning. Il manager bianconero Francesco Giusti ha dato spazio anche ai lanciatori della categoria Ragazzi, come Alessandro Persico, classe 2003, ma ha a sorpresa affidato la prima pallina dell’incontro a Dario Querci, dei Cadetti (è del 2000), che è tutt’altro che un lanciatore di ruolo (di solito seconda base / esterno). A chiudere l’incontro sul monte Bettle Castillejos e Gaia Benvenuti. Da segnalare in attacco il coraggio dei più giovani giocatori della formazione Ragazzi che non hanno certo avuto paura nell’affrontare alcune lanciatrici americane molto più grandi (che negli USA frequentano il College) e che sono state schierate sul monte di lancio dei tecnici statunitensi, a riprova dello spirito amichevole della giornata. Ottima la prova di Teidi Muca in attacco, autore di un triplo e sempre arrivato in base.
 
In totale una vittoria per parte: sabato 5 a 4 per il Siena e lunedì 7 a 9 per i Colorado. Ma tanto, tanto divertimento.

 

 

Galleria Fotografica

Web tv