SIENA NOTIZIE NEWS

A LORENZO PERLO E ALICE GUERRA LA 15^ ECOMARATONA DEL CHIANTI CLASSICO

News inserita il 17-10-2022

La giornata si è aperta con un sole scintillante che ha illuminato lo splendido territorio del Chianti Classico creando il clima perfetto per conquistare di corsa i percorsi della EcoMaratona del Chianti Classico. Partenza dallo straordinario Castello di Brolio per i maratoneti che hanno corso immersi tra la bellezza di boschi e vigne, start da Castelnuovo Berardenga per tutte le altre distanze. Grazie alle partenze scaglionate la piazza principale è stata teatro di grande festa. Tante le attività nei giorni precedenti la maratona, un vero e proprio weekend di festa, tradizione e storia.

LA STAFFETTA - Il weekend si è aperto venerdì 14 ottobre con la tradizionale staffetta 3x1500 dove ciascuno dei tre staffettisti ha corso per due giri nella magica cornice del centro storico di Castelnuovo Berardenga, acclamati dal tifo della piazza. Successo straordinario per questa prova che ha registrato il sold-out e tanta allegria che si è protratta, dopo le premiazioni, con la partecipazione al ricco pasta-party presso il Circolo della Filarmonica, un modo per trasformare la serata di sport in una serata di buon cibo e spensieratezza.

SABATO 15 OTTOBRE – Un trionfo, che parla oltre il 45% di lingue straniere, anche la partecipazione a “La Storia”, “La Tradizione” e “L’innovazione”, i tre percorsi esperienziali di Emozioni Chianti Classico caratterizzato da degustazioni eno-gastronomiche e visite alle cantine produttrici del Chianti Classico. Non solo degustazione, ma anche una passeggiata tra i profumi della vendemmia appena conclusa e l'olio nuovo pronto da assaggiare.

Il pomeriggio del sabato ha visto la grande partecipazione al convegno "Evoluzione della scarpa da running dai tempi di Gelindo Bordin ad oggi", relatori Gelindo Bordin, campione olimpico e dirigente Diadora, e Fulvio Massini, preparatore atletico, a seguito del quale Mauro Clarichetti, Presidente di ASD Polisportiva La Bulletta, ha presentato il percorso.

Sabato sera di nuovo protagonista il Circolo della Filarmonica con lo squisito pasta-party gratuito per tutti gli atleti e a prezzo ridotto per gli accompagnatori, l’occasione per condividere le emozioni pre-gara con i propri amici e compagni di squadra.

I VINCITORI – Il primo a presentarsi al traguardo di Tra il bosco e le vigne del Chianti 13 km è stato Matteo Rossi (Atl. Vomano) con 49’39” che si è migliorato di oltre 1’ rispetto allo scorso anno, quando aveva già vinto la gara. “In gara ho scoperto un amico che corre forte e mi ha portato a raggiungere questo risultato”, ha detto Matteo che ha così onorato il secondo classificato Girma Castelli (GS Orecchiella Garfagnana), al traguardo con soli 3” di distacco in 49’52”. Terza piazza per Alessandro Fazzi (Filirun Team), più staccato in 52’33”.

Al via della 13 km un nome blasonato, quello della ex azzurra di maratona e campionessa italiana 5000 m, 10000 m, mezza maratona, Gloria Marconi (La Galla ASD) che ha tagliato il traguardo in 1h01’16” con grande slancio. “E’ un percorso bellissimo, mi sono emozionata al passaggio nelle vigne, sono veramente contenta di aver partecipato, non sono mai stata molto portata per le salite, questo risultato mi rende ancora più felice”. Seconda piazza per Virginia Leonardi (US Policiano Arezzo Atletica) in 1h03’32” seguita dall’atleta moldava Diana Sinic in 1h04’24”. Podio italiano completato da Irene Enriquez Quinonez (Atl. Avis Perugia) in 1h05’44”.

Sulla 21 km domina in 1h20’38” Lorenzo Lotti (Corri Forrest), autore del Guinness dei Primati per aver corso la 50 km di Winschoten in 3h15’57” spingendo il passeggino con suo figlio. “Faccio i complimenti a tutti, organizzazione e volontari hanno lavorato perfettamente creando una meravigliosa sintonia con questo bellissimo paesaggio. Gara fantastica, a 300 m dall’arrivo ho preso il comando e ho vinto la gara”. A soli 8” il belga Gianni Guido, secondo in 1h20’46” seguito, ma più staccato, Giovanni Domenico Nucera (ASD Gruppo Sportivo Lucchese) in 1h22’20”. Per il podio italiano, terzo Fabio Salotti (GS Orecchiella Garfagnana) in 1h23’09”.

Gara femminile vinta dalla francese Diane Toulet in 1h41’26” seguita dalla spagnola Helena Postigo in 1h44’36”. Terza piazza e primo gradino del podio italiano per Claudia Fusi (Atl Radio Centro Web) in 1h47’58”, completano il podio italiano Ewa Grunwald Toccafondi (ASD Track&Field Master Gross) in 1h49’10” e Francesca Ceretti (Venus Triathlon Academy SSDA), sesta assoluta, in 1h51’54”.

Con il crono di 3h00’53”, i nuovi nomi da scrivere nell’albo della EcoMaratona del Chianti Classico sono quelli di Lorenzo Perlo (Atl Avis Bra Gas) e Alice Guerra (Atl Banca di Pesaro C. Storico), quarta assoluta in 3h22’27”.

“Questa gara è bellissima, sono molto soddisfatto sia per l’organizzazione eccezionale che per il mio risultato. Avrei voluto tagliare il traguardo con qualche minuto di anticipo ma al 28° km sono scivolato e questo mi ha un po’ rallentato. Faccio i complimenti a tutti, tornerò” ha detto Lorenzo.

“Lo scorso anno avevo partecipato alla EcoMaratonina e ho voluto provare l’emozione di partire dal Castello di Brolio” Sono entusiasta per la bellezza del percorso ma anche, e forse soprattutto, per l’ottima organizzazione, impeccabile sotto tutti i punti di vista che rende la fatica sopportabile” ha detto Alice.

Seconda piazza per il francese Cyril Chanu in 3h08’56” che ha staccato di netto Alessandro Civitiello (Gruppo Città di Genova), terzo in 3h19’24”. Podio italiano maschile completato da Gabriele Iannuzzi (La Chianina) in 3h30’37”.

Si è presentata sul traguardo in seconda posizione Jessica Galleani (Pol. Pagnona) in 3h44’22” che anticipa senza problemi Eleonorachiara Turrini (Gruppo Podistico La Guglia Sass) terza in 4h13’28”.

LE DICHIARAZIONI DEGLI ORGANIZZATORI - “Abbiamo lavorato molto per aggiungere un altro valore, quello dello sport, ad un territorio che non ha bisogno di presentazioni, e pensiamo di essere riusciti ad iniziare un nuovo cammino, quello di un’ulteriore apertura all’internazionalità. Con 36 nazioni al via e ben 100 atleti che hanno piantato la bandiera stelle e strisce nel territorio del Chianti Classico non possiamo che essere soddisfatti. Tantissimi i concorrenti che ci hanno fatto i complimenti per il percorso, sicuramente abbiamo un territorio bellissimo ma questo dipende anche dalla disponibilità di tante aziende che ci hanno permesso di transitare nelle loro aree private dal fascino stupefacente” – ha detto Mauro Clarichetti, Presidente di ASD La Bulletta. “Il ritorno di Emozioni Chianti Classico è un fiore all’occhiello che racconta come la nostra volontà sia di accogliere tutti i tipi di atleti e esaltare la tradizione del nostro territorio”, ha aggiunto.

“A livello locale la nascita della EcoPasseggiata, con le sue tre distanze, si è subito dimostrata come una scelta centrata. Abbiamo infatti registrato l’overbooking della 13 km non competitiva e il sold-out della 6 km” – ha detto Federica Muzzi, Vice Presidente di ASD La Bulletta “Desideriamo ringraziare gli sponsor, le istituzioni, i partner locali che hanno contribuito a promuovere i valori del territorio ma soprattutto i volontari che hanno collaborato alla realizzazione di questo evento, senza il prezioso contributo di questa forza, un evento come la EcoMaratona del Chianti Classico non potrebbe esistere neppure sulla carta” – ha concluso.

Appuntamento ad ottobre 2023 per un pieno di emozioni targate Chianti Classico.

 

Galleria Fotografica

Web tv