SIENA NOTIZIE NEWS

VIDEOFRAMMENTI BIANCOVERDI: "REMUNTADA" MENS SANA, IL BARÇA VA KO

News inserita il 17-12-2020 - Mens sana

Dal -15 alla vittoria, con Aradori e Rakocevic protagonisti. Accadeva durante l’Eurolega 2011/12.

Pietro Aradori_Mens Sana

Ci sono serate che è difficile dimenticare, anche a distanza di tanto tempo. Chiedere conferma ai seimila che nove anni fa (era il 15 dicembre del 2011) impazzirono per la rimonta della Mens Sana contro il Barcellona: sotto di 15 lunghezze all’inizio dell’ultimo periodo, e ancora staccata di 9 punti quando mancavano soli 3’, la Montepaschi ribaltò i catalani con la forza proverbiale della sua difesa e, nell’altra metà parquet, la vena offensiva di due protagonisti inattesi quali Igor Rakocevic e Pietro Aradori.
I 21 punti messi a segno dal giocatore serbo ed i 20 della guardia bresciana furono manna dal cielo per Simone Pianigiani, che in quella fase della stagione si trovava a fare i conti con le pesanti assenze di McCalebb, Kaukenas e Lavrinovic. Era la nona giornata di regular season, dall’altra parte stelle del calibro di Navarro, Huertas, Lorbek e quel Chuck Eidson che con i canestri del PalaEstra sembrò trovarsi molto a suo agio: partì dalle mani dell’ex Maccabi, infatti, il tiro del 47-62 che sembrò mettere le ali al Barcellona dopo che già l’equilibrio, a lungo vissuto nella prima parte del match, aveva finito per spezzarsi sul finale del terzo periodo.
Ciò che successe da quel momento, però, merita di essere ripercorso grazie alle immagini messe in fila da questa nuova puntata di Videoframmenti Biancoverdi. Ci sono le prodezze di Aradori e Rakocevic, appunto, ma pure quelle di Ress, Andersen (che pure non disputò la migliore delle sue partite da quando la Mens Sana lo aveva richiamato a Siena) e Zisis. C’è pure la clamorosa stoppata rifilata nel primo tempo da David Moss al gigante senegalese Ndong, un gesto atletico che mandò in visibilio la tifoseria di casa, poi protagonista assieme alla squadra della “remuntada” (77-74 il punteggio finale) che consegnò alla Montepaschi il secondo posto nel girone, proprio alle spalle del Barça.
La Mens Sana avrebbe proseguito il proprio cammino in Eurolega superando anche la fase successiva (un gironcino a quattro con Real Madrid, Malaga e Bilbao nel quale avrebbe fatto la differenza il miglior quoziente canestri dei senesi), ma dovendosi poi fermare nei quarti di finale per mano (1-3) dell’Olimpiacos. Furono proprio i greci a vincere la competizione, con un canestro di Printezis allo scadere nella finale di Istanbul contro il Cska.
Matteo Tasso

Link video sulla nostra pagina facebook (video)

 

 

Galleria Fotografica

Web tv