SIENA NOTIZIE NEWS

URBINAT, TRA COMUNITÀ E IDENTITÀ, INCONTRA I CITTADINI SENESI

News inserita il 04-11-2021 - Attualità

Rigenerazione degli spazi verdi dal quartiere di Ravacciano fino alla Contrada del Bruco

La rigenerazione urbana come motore di sviluppo cittadino. Questa la tematica al centro degli incontri che si sono tenuti a Siena dal 31 ottobre al 3 novembre in occasione del Consortium Meeting di URBiNAT, progetto del Comune di Siena, finanziato nell’ambito del programma di ricerca e innovazione dell’Unione europea Horizon 2020.

L’evento L’ evento è stato realizzato in modalità mista, on line e in presenza, e ha visto la presenza di tutti i partner: le città di Porto, Sofia, Nantes, Høje Taastrup, Bruxelles, Nova Gorica, i centri di ricerca e i partner accademici quali IULM, IKET, e CES. Giornate intense che hanno permesso un confronto sulle modalità di lavoro in contesti diversi, per valutare come sono stati affrontati i problemi e pianificare insieme il passaggio dalla fase di analisi dei bisogni a quella di co-progettazione degli healthy corridors, “corridoi della salute”, nelle aree di studio individuate.

URBiNAT ha come obiettivo la rigenerazione di spazi verdi attraverso un percorso condiviso tra pubblica amministrazione, associazioni e cittadini. A Siena si è deciso di lavorare sul quartiere di Ravacciano. Proprio all’area di studio è stata dedicata la giornata del 2 novembre con l’incontro con i cittadini, la visita alle aree di interesse nella zona, il pranzo al Circolo Arci e un momento di confronto con i bambini delle scuole primarie Simone Martini e delle secondarie dell’I.C. Mattioli. Gli studenti hanno mostrato il lavoro fatto lo scorso anno, dove hanno presentato la loro visione del quartiere di Ravacciano, evidenziando le criticità ma anche le possibili soluzioni da mettere in atto concretamente.

Patrimonio Verde Il Meeting è stato anche l’occasione per piantare all’interno dei giardini adiacenti alle scuole un albero con un brevetto innovativo inserito tra le Nature Based Solution ufficiali del progetto: Groasis Waterbox. Si tratta di una soluzione che permette di aumentare l’efficienza del consumo di acqua grazie a un vaso per far germogliare gli alberi immagazzinando l’acqua grazie all’umidità della notte, il tutto senza l’aiuto di elettricità o di prodotti chimici. Questo sistema, portato a Siena per la prima volta, permetterà alla pianta di rafforzarsi e crescere senza particolari accortezze per poi diventare parte del patrimonio verde del quartiere. La cura di questo piccolo leccio è stata simbolicamente affidata ai bambini della scuola dell’infanzia Pestalozzi.

In Contrada La giornata si è conclusa con una cena alla Contrada del Bruco che ha fatto entrare la delegazione europea nel vivo della tradizione delle Contrade, spiegando loro questo peculiare sistema di relazioni di comunità e di identità.

“Questi giorni sono stati davvero importanti e ci hanno permesso di far toccare con mano ai nostri partner europei l’energia che c’è all’interno della nostra città e il rapporto con i cittadini - dichiara Iuri Bruni, referente di Urbinat per il Comune di Siena - adesso la nostra sfida è di canalizzare questa energia e attivare le connessioni tra contesti diversi anche in ambito internazionale”.

Proprio in quest’ottica, l’edizione di quest’anno del Meeting si è aperta con la partecipazione di una delegazione di Urbinat alla giornata del Trekking Urbano con l’obiettivo di far conoscere questo format e replicare questa metodologia di turismo lento anche in altri contesti, proponendo come tematica per il prossimo anno proprio quella degli healthy corridors (corridoi verdi della salute) che stiamo costruendo insieme.

 

Galleria Fotografica

Web tv