SIENA NOTIZIE NEWS

UNA CITTÀ, UN'ISTITUZIONE: L'ACCADEMIA SENESE DEGLI INTRONATI È ONLINE

News inserita il 27-02-2021 - Attualità

Riprende l'attività culturale di questo importante ente cittadino dopo la pausa forzata a causa della pandemia di Covid-19.

Nel 1525 sei nobiluomini senesi fondano l’Accademia Senese degli Intronati, attualmente la più antica accademia ancora in attività e che al momento della sua istituzione voleva rappresentare il nuovo che avanza, opponendosi alla statica e conservatrice dottrina di altre Accademie attive in città tra la fine del Quattrocento e gli inizi del Cinquecento.

Tra i molti accademici che hanno preso parte alle sue attività culturali si ritrovano grandi personalità cittadine e internazionali quali i pontefici Marcello II e Alessandro VII, l’astronomo Alessandro Piccolomini, il letterato e commediografo Girolamo Gigli, gli storici Alessandro Sozzini e Giovanni Antonio Pecci e il filosofo Voltaire. Come prova di apertura che la distingueva, segnaliamo che tra i suoi antichi membri vi erano anche alcune donne, come le poetesse Maria Fortuna e Maria Luisa Cicci.

Oggi l’Accademia Senese degli Intronati conta al suo interno sessanta soci accademici intenti, come prescrive lo Statuto del 10 luglio 1947, a promuovere lo studio della storia, della letteratura e delle arti di Siena, della provincia e dell’antico Stato senese grazie alla pubblicazione del Bullettino Senese di Storia Patria, fondato nel 1894, e all’organizzazione di convegni aperti al pubblico nei locali di Palazzo Patrizi in Via di Città.

Come è riuscita questa importante istituzione a sopravvivere fino ai giorni nostri dopo quasi cinquecento anni di storia? Le risposte sono molteplici: caparbietà, volontà di conservare e diffondere la cultura senese, ma soprattutto la capacità di adeguarsi al passare dei tempi e rispondere prontamente alle difficoltà scaturite dai mutamenti politici e dai cambiamenti culturali.

Tutto ciò è stato fondamentale per riprendere la sua attività culturale dopo l’interruzione forzata dell’ultimo anno. Grazie alla sua nuova pagina Facebook, l’Accademia Senese degli Intronati porta fin dentro le nostre case un programma di alto spessore culturale: si parte giovedì 18 marzo con la conferenza “Leonardo de’ Vegni (1731-1801). Architetto, erudito, inventore della plastica dei tartari” a cura di Gianni Mazzoni, mentre il secondo appuntamento sarà giovedì 25 marzo con un incontro sulla Visita apostolica di Giovanni Battista Castelli alla Diocesi di Siena nel 1576 a cura di Michele Pellegrini e Isabella Gagliardi.

Michele D'Ascoli

 

 

Galleria Fotografica

Web tv