UN NUOVO LOGO PER LA PINACOTECA NAZIONALE DI SIENA

News inserita il 19-01-2023 - Attualità Siena

Presentate oggi le attività del principale museo nazionale cittadino per la prima parte del 2023

Pinacoteca nazionale di Siena

È stato presentato, stamani 19 gennaio 2023, il nuovo logo della Pinacoteca Nazionale di Siena, alla presenza del Direttore del museo Axel Hémery.

Il logo riprende un modulo decorativo del tessuto posto sullo sfondo della piccola tavola della Madonna dei Francescani di Duccio di Boninsegna, opera iconica della Pinacoteca.

Il tessuto con motivi a “croce decussata” riprende lo stile dei tessuti serici islamici e ricorda le miniature d'oltralpe, a testimonianza che Siena si trovava al centro di collegamenti con l'Europa e il Mediteranneo, carichi di stimoli creativi.

Il logo, realizzato dalla società  AND s.r.l. Di Firenze con la collaborazione della Pinacoteca, ha mandato in pensione il vecchio logo con la bifora, che non risultava più adatto alle nuove esigenze grafiche.

Un'altra importante novità del 2023 è che dal 1 gennaio il biglietto ordinario è passato da 8 a 6 euro, con l'introduzione dell'opzione famiglia a 10 euro. È stata inoltre rinnovata la convezione che prevede i biglietti cumulativi con il Santa Maria della Scala e il Museo Civico, aggiornando le tariffe con i ribassi apportati dalla Pinacoteca.

Anche l’orario ha subito un ampliamento da novembre, passando da metà giornata a tutto il giorno e, da gennaio, il museo è aperto tutte le domeniche mattina fino a inizio maggio. L’idea è quella di mantenere tutte le domeniche aperte nel periodo da novembre a maggio. Non potendo infatti aprire, al momento, tutte le domeniche per tutto l’anno, è stato deciso di preferire il periodo invernale per favorire la visita dei cittadini senesi.

Durante l'incontro si è parlato delle attività che la Pinacoteca ha in serbo per il pubblico per questa prima parte dell'anno. Nei prossimi mesi saranno infatti presentati i restauri dei dipinti di Domenico Beccafumi e l'acquisizione di un nuova opera della quale non è stato svelato per ora né l'autore né il nome.  Continuano inoltre le conferenze del ciclo “Relazioni d'Arte”.

Axel Hémery ha commentato queste novità ribadendo l'impegno per la crescita del museo: “la rimodulazione delle tariffe e i rinnovati accordi con il Comune di Siena vanno nella direzione di un maggior coinvolgimento del pubblico e della cittadinanza, così come la scelta del nuovo logo, più riconoscibile e rappresentativo dell'arte conservata nelle nostre sale”.

 

Galleria Fotografica

Web tv