UN COSTONE DECIMATO SI ARRENDE CONTRO DON BOSCO LIVORNO

News inserita il 27-11-2022 - Sport Siena

La Vismederi, priva pure di Banchi, regala ai labronici la prima vittoria stagionale

Dopo la vittoria casalinga con Valdisieve perde la Vismederi Costone, che al PalaMacchia di Livorno affonda 86-74 con la Don Bosco. I gialloverdi arrivano a questa sfida orfani anche di Alessandro Banchi, costretto al forfait a causa di un attacco influenzale. A Livorno i gialloverdi, che combattono con gli infortuni di Terrosi, Ceccarelli e Silveira ormai da settimane, non riescono a incidere in attacco e lasciano che a dettare il ritmo siano gli avversari. Nonostante la buona partenza del Costone è la squadra di labronica che col passare dei minuti prende in mano le redini della partita e che all’intervallo conduce sul 48-39. Al rientro dagli spogliatoi provano a rientrare i gialloverdi che si riportano fino al 64-60. Nell’ultima frazione è però la Don Bosco ad avere la meglio. ​

Buona partenza della Vismederi Costone che, grazie ai punti di Bruttini e Pisoni, si issa sull’11-0 in apertura. Gli ospiti, dal canto loro, rispondono con le bombe di Ciano e Paoli, dopodiché sono i tiri dalla lunetta a permettere alla Don Bosco di riacciuffare definitivamente la partita. Giachetti piazza la bomba del sorpasso sul 16-15 e nel finale sono i punti di Paoli e Silvestri che chiudono i primi dieci minuti sul 20-15. La seconda frazione sembra proseguire sull’onda dettata dall’aggressività e dalla voglia dei livornesi. I senesi si aggrappano ai punti di capitan Bruttini e Ondo Mengue per tentare di rimanere in scia, Carlotti e Mori però portano la Don Bosco sul +11. Ondo Mengue cerca di svegliare i suoi col gioco da tre punti, e a lui fanno seguito le azioni di Ricci per il 36-30. I padroni di casa non si scompongono e continuano a macinare pallacanestro e realizza ancora con Paoli. Ondo Mengue e Bruttini, con cinque punti, riportano la Vismederi sul -7 ma è Mori che chiude i conti: la prima metà di gara termina sul punteggio di 48-39.

Dà l’impressione di essere buono il piglio dei costoniani nel terzo quarto che, trainati da Ondo Mengue e Pisoni si riportano sul -6 già in apertura. Il solito Paoli vuole spegnere ogni velleità avversaria con una bomba, ma è ancora il tandem Ondo Mengue-Pisoni che mette a segno tre punti. Ricci in penetrazione realizza altri due punti, costringendo al time-out Barilla, dopo il quale è Pisoni che firma il canestro del -2. A mandare le squadre all’ultimo intervallo breve sono Bruttini e Pisoni, che replicano a Paoli e Carlotti, scrivendo sul tabellone 64-60. La Don Bosco torna in campo per gli ultimi dieci minuti con la volontà di spegnere ogni possibile entusiasmo avversario, ed infatti Paoli mette subito a segno una tripla, dopodiché Mori ruba una palla sanguinosa a Ricci andando a realizzare e rispedendo il Costone sul -9. I gialloverdi provano a dire la loro, ma Ciano e Giachetti puniscono ancora la squadra di Siena che ora sembra avere le polveri completamente bagnate. Sul 75-64, con 5’20” da giocare, Fattorini sceglie di prendersi un minuto per parlare coi suoi ragazzi. In uscita dal time-out, è ancora la Don Bosco a colpire dalla lunga con i punti che di fatto chiudono i conti. Il Costone cerca di lottare anche se la situazione appare compromessa. Bruttini realizza una tripla quando mancano circa 120” da giocare, ma il tabellone dice che le lunghezze da recuperare sono ancora 10, troppe. A Livorno termina 86-74 per la Don Bosco che può così festeggiare la prima vittoria del suo campionato. ​

 

Galleria Fotografica

Web tv