TURISMO ACCESSIBILE E CULTURA, IN ARRIVO 520MILA EURO PER IL COMUNE DI SIENA

News inserita il 28-12-2022 - Attualità Siena

Premiati i progetti relativi a digitalizzazione del cantiere del Buongoverno e percorsi museali sensoriali

Colella e Fattorini

Digitalizzazione del patrimonio artistico e rimozione delle barriere fisiche, cognitive e sensoriali dei musei e luoghi della cultura pubblici. Questi i due progetti del Comune di Siena che hanno ottenuto, sul finire del 2022, finanziamenti pari a 520mila euro da destinare a cultura e turismo.

Nello specifico il Comune di Siena si è aggiudicato 200mila euro, ovvero il valore massimo del contributo ottenibile, per il progetto relativo alla digitalizzazione del cantiere del Buongoverno partecipando al bando “Fondo a sostegno delle piccole e medie città d’arte e dei borghi”.

L’approvazione della graduatoria dei comuni ammessi alla valutazione di progetti contenenti misure per la promozione ed il rilancio del patrimonio artistico per l’assegnazione del fondo per l’anno 2021, è stata pubblicata nei giorni scorsi all’interno nella Gazzetta Ufficiale del Ministero degli Interni.

Un contributo pari a 320mila euro è stato invece ottenuto per progetti riguardanti turismo e accessibilità nei musei comunali pervenuti in risposta all’avviso pubblico per proposte di intervento per la rimozione delle barriere fisiche, cognitive e sensoriali dei musei e luoghi della cultura pubblici non appartenenti al MiC. All’interno del progetto Museo Civico, Santa Maria della Scala e Museo dell’Acqua.

“Grazie a questi finanziamenti dedicati alla cultura e al turismo accessibile saranno creati degli specifici percorsi inclusivi adatti a persone con difficoltà di tipo sensoriale – spiegano l’assessore al turismo del Comune di Siena Stefania Fattorini e l’assessore alla cultura del Comune di Siena Pasquale Colella – fondamentale l’impegno e il lavoro dei nostri uffici, del Museo Civico e del Santa Maria della Scala. Da sottolineare che l'importo ottenuto per il progetto sui musei è pari al 100 per cento, ovvero non occorrerà un co-finanziamento da parte del Comune di Siena”.

 

Galleria Fotografica

Web tv