SIENA NOTIZIE NEWS

TRUFFE ON LINE: IMPRENDITORE E GIOVANI SENESI CADONO NELLA TRAPPOLA

News inserita il 04-11-2020 - Cronaca

Sempre più frequenti sul territorio senese

 

I carabinieri di Siena hanno denunciato nell’ultimo trimestre oltre 10 persone alla Procura della Repubblica, ritenute responsabili di truffa e sostituzione di persona.

Fra i casi rilevati quello di un imprenditore locale che, per fronteggiare la crisi economica, ha intrattenuto on line contatti con una falsa banca svizzera che proponeva prestiti a tassi estremamente vantaggiosi. In cambio di un versamento su una carta prepagata di circa 800 euro per spese di apertura pratica, veniva garantito il pagamento della somma richiesta in sole 48 ore. La procedura ha insospettito l’uomo che non è caduto nella trappola dei truffatori chiedendo aiuto ai Carabinieri.

Innumerevoli sono gli episodi di truffa nel mondo dei social network, soprattutto nella compravendita di oggetti usati. A volte però, delinquenti specializzati, creano annunci appetibili e, dopo aver ricevuto il pagamento concordato, spariscono facendo perdere le proprie tracce e non spedendo quanto atteso.

Nella trappola delle truffe telematiche sono caduti anche alcuni giovani senesi che dopo aver concordato l’affitto di un casolare in campagna per il fine settimana, risultava essere di un privato, che nella realtà era totalmente ignaro dell’annuncio postato.

Questa tipologia di reato è sempre in crescita e i pericoli in rete sono tanti e nel dubbio è consigliabile contattare la più vicina Stazione dei Carabinieri o il numero di pronto intervento 112. Prima di effettuare acquisti on line bisogna accertarsi dell’attendibilità del sito, conoscere le politiche di vendita e le condizioni di recesso, nonché i tempi di consegna, i costi e le spese di spedizione, senza dimenticare di raccogliere tutti i dati per essere sicuri della reale identità del venditore.

 

 

Galleria Fotografica

Web tv