TLS, LANDI: "SIENA SARÀ ECCELLENZA MONDIALE DEL COMPARTO SCIENZE DELLA VITA"

News inserita il 14-11-2022 - Attualità Siena

Il Presidente della Fondazione Toscana Life Sciences ospite al pre partita culturale della Robur

fabrizio Landi

“Gran parte del futuro di Siena e del suo territorio sarà determinato dal comparto delle Scienze della Vita che ha fatto proprio di Siena il suo centro nevralgico e di sviluppo”. Parole di Fabrizio Landi, presidente della Fondazione Toscana Life Sciences, ospite della Società bianconera nel consueto pre-partita culturale nella sala stampa-hospitality dello stadio “Franchi”.

“Siena – ha proseguito Landi rispondendo alle domande del Responsabile dell'Area comunicazione bianconera, Andrea Bianchi Sugarelli – sarà la capitale europea ed eccellenza mondiale delle Scienze della vita, lo hanno riconosciuto anche i vari governi che si sono succeduti perchè la professionalità acquisita in oltre cento anni, partendo dalla Sclavo fino all'attuale Gsk, fanno di questo nostro territorio un importante punto di riferimento globale. Oggi il comparto senese conta 5200 posti occupati ed è la prima fonte di lavoro della città e del comprensorio. Questo vuol dire poter contare su elevate competenze tanto che Gsk ha deciso di investire proprio a Siena mentre tutte le altre multinazionali hanno lasciato l'Italia. Oggi Tls che è una no profit e raccoglie soci pubblici e privati, riunisce 650 persone impiegate tra la Fondazione Tle e le realtà del bioncubatore tra cui startup, centri di ricerca e laboratori. Le prospettive - prosegue ancora Fabrizio Landi - sono di ulteriore crescita grazie al Biotecnopolo, un riconoscimento nazionale a Siena per esperienza e qualità lavorativa. Il progetto avrà importanti ricadute occupazionali e efficaci collaborazioni con centri di alta qualità, da Cambridge a Boston fino a San Francisco. L'obiettivo è quello di diventare un centro di eccellenza mondiale”.

Il Presidente della Fondazione Toscana Life Sciences, entrando nel merito di Tls e delle numerose iniziative, ha commentato con soddisfazione gli ottimi dati di bilancio grazie ad una crescita dovuta ad asset strategici ed evoluzione della Fondazione, pubblicazioni scientifiche, performance economiche, driver di sviluppo, prestazioni della realtà bioncubatore, ma anche per l'imponente finanziamento nazionale che farà sorgere il più grande centro nazionale contro le pandemie a cui collaborerà l’immunologo statunitense Anthony Fauci ed avrà come punto di riferimento uno dei principali esperti di vaccini al mondo, Rino Rappuoli. Una ulteriore e rilevante opportunità per il settore 'life sciences' e per il territorio. Landi ha concluso sottolineando altri punti significativi di Toscana Life Sciences come il Trasferimento Tecnologico e le attività operative e strategiche per la valorizzazione della ricerca che coinvolgono Tls a partire dal Distretto Toscano Scienze della Vita, Toscana Pharma & Device Valley oltre al ruolo di Tls come facilitatore di sistema con tanti progetti internazionali come il nuovo “Progetto Mammoscreen” approvato recentemente dalla commissione europea, all’interno del programma di lavoro “Missione Cancro”. Il progetto rivoluzionario, della durata di 4 anni sarà portato avanti da un consorzio di 7 partner internazionali, e ha l’obiettivo di generare evidenza clinica per l’utilizzo di uno strumento mammografico basato su microonde.

 

Galleria Fotografica

Web tv