SIENA NOTIZIE NEWS

 

TEMPO DI MATRIMONI, LO SPOSO ALL'ALTARE INDOSSA LA TRADIZIONE

News inserita il 01-07-2022 - Attualità

Se la sposa ama sentirsi una principessa delle favole, lui vuole essere il principe azzurro

Tempo di matrimoni, di outfit da scegliere, sia per gli invitati sia soprattutto per gli sposi, che in quel giorno vogliono essere a proprio agio, ma anche guardati e ammirati.
Se lei ama sentirsi una principessa delle favole, lui vuole essere il principe azzurro che l’aspetta all’altare, con un abito che rispetti i dettami della tradizione. Perché non c’è nulla di più elegante della tradizione!
La scelta dell’abito per lo sposo segue una serie di regole, molte delle quali dipendono dalla location, dal tipo di matrimonio, in comune o in chiesa, dalla stagione e dallo stile di ognuno, nonché dall’abito della sposa.
Lo sposo può scegliere tra tre tipologie di dress code: il tight, lo smoking o l’abito a tre pezzi. In quest’ultimo caso oltre alla giacca e al pantalone, bisogna scegliere il gilet uomo, quelli in Pied de Poule di Boggi Milano, pregiati e lavorati finemente, rendono davvero elegante e particolare il look del futuro marito. Non si può proprio rinunciare al gilet e alla camicia bianca con colletto alla francese per indossare agevolmente la cravatta.
Per una cerimonia, con l’abito scuro si può optare per gilet e cravatta color panna. A completare l’outfit la pochette in lino presente sullo store online della casa di moda milanese.
Infatti, nonostante il mondo della moda ci proponga abiti in diverse varianti di colore, lo sposo sceglie il nero e il blu, indice di eleganza e gusto.
Se la cerimonia si concluderà entro le 18.00, lo sposo può indossare il tight, infatti secondo il galateo è un abito da giorno e la scelta del look è da condividere con fratelli e papà dello sposo e testimoni. L’abito prevede giacca a coda grigia scura o nera, pantaloni dello stesso colore e gilet monopetto con 5 bottoni. La cravatta deve essere grigia e le scarpe rigorosamente in pelle nera stringate. Gli sposi più estrosi possono anche indossare il cilindro, da portare a mano e un bastone.
Piccola postilla sullo smoking: da scegliere se si è invitati a un evento serale, ma non proprio adatto allo sposo. Comunque se proprio si vogliono seguire le mode dello star system, lo smoking è bandito dagli eventi di giorno.
 
L’abito a tre pezzi è la scelta prediletta dello sposo tradizionalista. Giacca, pantaloni e gilet andranno scelti dello stesso tessuto e gli uomini più classici valuteranno un tono su tono, mentre quelli più estrosi anche colori a contrasto.
Nella scelta dell’abito giusto, tanto influiscono la location e l’orario. Per i matrimoni in città è previsto il tre pezzi tradizionale, in blu o in nero, mentre per una location più particolare, come la spiaggia, si può scegliere abiti meno classici: perfetta la variante in lino o misto lino. L’orario è basilare per la scelta del completo dello sposo: colori scuri per la sera e tonalità più chiare, con tessuti più leggeri per il giorno. La tradizione, nonostante qualche tocco estroso, raccomanda l’indosso del tre pezzi con giacca, pantalone e gilet. Il completo perfetto è a tre bottoni, con doppio spacco posteriore, bottoni sui polsini e tasche o a filetto o a pattina. Importante non sottovalutare la lunghezza dei pantaloni, il cui orlo deve arrivare fino al collo del piede e sfiorare la tomaia delle scarpe, solo così slancerà la figura. L’arrivo degli sposi all’altare è un momento magico, ogni dettaglio deve essere curato, a partire dal look.

 

 

 

Galleria Fotografica

Web tv