SUPERLEGA

SUPERLEGA VOLLEY, EMMA VILLAS SIENA PERDE 1-3 CONTRO MONZA

News inserita il 16-12-2018

Prossimo appuntamento al PalaEstra il 23 dicembre per la sfida contro Trento

                                  

Emma Villas Siena – Vero Volley Monza 1-3 (24-26, 24-26, 25-19, 18-25)

EMMA VILLAS SIENA: Giraudo, Cortesia, Spadavecchia 12, Marouf 1, Giovi (L), Gladyr 16, Vedovotto, Mattei, Caldelli (L), Ishikawa 14, Fedrizzi 1, Johansen, Maruotti 9, Hernandez 14. Coach: Cichello.

VERO VOLLEY MONZA: Buti, Calligaro, Dzavoronok 16, Orduna 1, Galliani, Arasomwan, Rizzo (L), Ghafour 20, Botto, Yosifov 11, Beretta 2, Giannotti, Plotnytskyi 17. Coach: Soli.

ARBITRI: La Micela, Piana.

NOTE – Emma Villas Siena: percentuale in attacco 49%; positività in ricezione 57% (25% perfette); 7 ace; 15 errori in battuta; 11 muri punto.

Vero Volley Monza: percentuale in attacco 56%; positività in ricezione 44% ( 18% perfette); 6 ace; 20 errori in battuta; 9 muri punto.

Video Check: richiesto nel primo set da Monza sul 19-20; richiesto nel secondo set da Siena sul 6-6 e sul 24-26 e da Monza sul 22-24; richiesto nel terzo set da Monza sul 9-9 e sul 16-12 e da Siena sul 13-12.

Spettatori: 1.387

Mvp: Plotnytskyi

Finisce 1-3 la sfida al PalaEstra tra Siena e Monza. L'Emma Villas chiude il match anche con un positivo 57% in ricezione e con 11 muri punto (Spadavecchia 5), ma non basta. Il Vero Volley conquista tre punti importanti per la propria classifica proseguendo in questo modo la propria corsa. Domenica 23 dicembre Siena sarà impegnata per la sfida contro Ravenna e il 26 dicembre tornerà a giocare al PalaEstra contro Trento. 

Nel primo set l'Emma Villas Siena è in campo con questo sestetto: Marouf in cabina di regia, Hernandez opposto, al centro Spadavecchia e Gladyr, in banda Maruotti e Ishikawa, libero Andrea Giovi. Il Vero Volley Monza risponde con la diagonale composta da Orduna e Plotnytskyi, al centro Yosifov e Beretta, Dzavoronok e Ghafour schiacciatori, Rizzo in seconda linea a difendere. Yosifov realizza subito due punti e Siena risponde con egual moneta dal centro con Spadavecchia e Gladyr. L’opposto della squadra ospite Plotnytskyi attacca da seconda linea e realizza il punto del 3-5. Orduna mura Ishikawa ed è un altro punto break per il Vero Volley (4-7). Il parziale senese di 5-1 consente tuttavia all'Emma Villas di mettere per la prima volta la testa avanti in questa sfida. Il primo punto del match di Hernandez dà la parità sul 7-7, poi Marouf trova in un paio di circostanze Ishikawa pronto a schiacciare a terra il punto. Quest'ultimo e Maruotti, che approfitta della ricezione imperfetta del Vero Volley, portano Siena sull’11-9. Il primo set è equilibratissimo, con belle giocate da una parte e dall’altra. Marouf trova buone risposte da Ishikawa, i monzesi hanno gli schiacciatori Dzavoronok e Ghafour autori di 11 punti in due nel corso del primo parziale. Quest’ultimo mura bene l’attacco senese dando il +2 al Vero Volley. Maruotti realizza una schiacciata sulla parallela segnando il 20-21 e dando nuove speranze ai senesi. Con l’aiuto di Dzavoronok porta a segno con successo il punto del 21-23. Hernandez schiaccia sulla linea il ventiduesimo punto per Siena. Il servizio di Marouf è out veramente di pochissimo, così Monza ha due set point in proprio favore. Il primo è cancellato da Hernandez. Coach Soli chiama time out, ma alla ripresa del gioco Ishikawa risponde con un favoloso ace che vale il 24-24 e che porta il primo set ai vantaggi. Non basta per Siena perché la successiva battuta del giapponese finisce fuori mentre dall’altra parte del campo Plotnytskyi realizza l’ace che chiude il primo parziale sul 24-26.

In avvio di secondo set, come era successo nel primo, Yosifov è protagonista in attacco e a muro. Maruotti risolve una situazione difficile schiacciando il punto del 4-4. Hernandez si fa valere anche a muro dando il vantaggio ai biancoblu. Un bolide di Dzavoronok dai nove metri porta il punteggio sul 7-8. Spadavecchia merita applausi per un’altra murata vincente (ne aveva totalizzate 2 nel primo set), mura anche Hernandez mentre Spadavecchia schiaccia a terra un’altra palla; così Siena si prende due punti di vantaggio. Guidati da Plotnytskyi i lombardi recuperano; è proprio l’opposto il protagonista di un parziale molto positivo per gli ospiti, che anche con i punti di Yosifov ribaltano la situazione e si portano sul 18-23. L'Emma Villas recupera fino al 23-24 con i punti di Spadavecchia, Hernandez e Gladyr. Pareggia Hernandez al termine di un’azione lunga e spettacolare (24-24). Fedrizzi sbaglia la battuta ed Hernandez spedisce out la schiacciata; così termina anche il secondo set (24-26). Non bastano i 5 muri punto dei senesi e il 61% in ricezione in questo parziale. Il Vero Volley si porta sul 2-0 in proprio favore.

Grande equilibrio nel terzo set. Orduna serve tanto Plotnytskyi e Yosifov e le loro risposte sono buone. A metà set Siena prova ad allungare con il punto di Spadavecchia e l’ace di Ishikawa. L’ace di Spadavecchia vale il +3 (15-12) ed il divario aumenta sul +4 con la schiacciata a segno di Gladyr, che realizza due punti pesanti portando sul 18-14 Siena, che ora gioca bene in tutti i fondamentali. Hernandez attacca con profitto, Gladyr piazza un ace e Spadavecchia mura ottimamente (è la sua quinta murata in questo match): 21-16. I biancoblu non finalizzano un’azione nella quale avevano messo in evidenza una grande difesa, tuttavia Ishikawa poco dopo mette a terra il 23-18 per l’esultanza degli oltre 1.300 spettatori presenti al PalaEstra. Due errori di fila di Plotnytskyi chiudono il terzo set sul 25-19. Il centrale Jurij Gladyr totalizza 7 punti in questo parziale.

Gladyr va a segno subito anche in avvio del quarto set. È il suo tredicesimo punto in questa sfida ed è il miglior realizzatore per Siena fino a questo momento. Gli fanno eco Ishikawa e Hernandez, immediatamente positivi in questo parziale. Plotnytskyi mura Hernandez ed è ancora l’opposto a caricarsi la squadra sulle spalle portandola sul +4. Ishikawa è adesso il terminale offensivo più prolifico per i biancoblu, ma, quando sbaglia, Monza vola sul +5 (7-12). Gli ospiti volano anche sul +7 e con il turno in battuta di Plotnytskyi anche sul +9 (11-20), che realizza in grande stile anche il punto che vale il 14-22. Gladyr lotta fino alla fine e mette a segno altri tre punti per Siena, tra questi anche un servizio vincente. Il muro di Yosifov su Vedovotto vale il match point (17-24). Ghafour chiude l’incontro (18-25).

 

Galleria Fotografica

Web tv