SIENA NOTIZIE NEWS

STORIA DEL PALIO: 16 AGOSTO 1701

News inserita il 14-08-2021 - Palio - Rubrica Storia del Palio

La prima “ricorsa” di agosto.

Il 16 agosto 1701 è una data che segna uno spartiacque notevole nella storia paliesca. In questo giorno infatti si corse, per la prima volta in assoluto, la carriera di agosto come “ricorsa” organizzata da una Contrada, l’Oca, per festeggiare al meglio la vittoria conquistata nel luglio precedente. C’è da dire come un Palio , il giorno 16 agosto, era stato già disputato, correva l’anno 1689, ma quello era un semplice “recupero” della carriera non effettuata, per motivi a noi ignoti, a luglio. Il 3 luglio 1701, la contrada di Fontebranda deliberò di far ricorrere il Palio vinto, inviando per mezzo di Annibale Bichi ed Augusto Gori Pannilini, due nobili protettori, una richiesta al Governatore al fine di ottenere l’autorizzazione alla ricorsa. Nel testo dell’istanza si legge come “la contrada che vince il Palio è solita fare qualche dimostrazione di allegrezza, desiderando perciò li supplicanti di seguire questo costume….hanno deliberato di accompagnare la pubblica festa che si celebra dalla città nel dì 15 del futuro mese d’agosto, con far correre, il giorno seguente 16, nella pubblica piazza, un Palio delle contrade”. Gli organizzatori chiedevano altresì al sovrano di comandare al Magistrato di Biccherna di dare ordini per la pubblicazione dell’apposito bando e per l’interramento della pista a carico di comuni delle Masse. Per contenere le spese gli ocaioli si misero a disposizione, dando il loro fattivo contributo, provvedendo al montaggio degli steccati. Alla ricorsa aderirono ben 11 contrade e la tratta, al contrario di ciò che accade oggi, fu effettuata il 14 agosto con un meccanismo particolare: un valletto comunale estraeva la contrada il cui capitano provvedeva ad estrarre il cavallo. Della corsa abbiamo scarne notizie; essa si svolse con molta “gara e contrasto” con diverse contrade che si alternarono al comando. Alla fine, la vittoria arrise alla Chiocciola, con grande stupore di tutti i presenti, dicono le cronache, in quanto la contrada di San Marco non doveva avere proprio un cavallo favorito. Il premio spettante alla contrada vittoriosa, messo in palio dall’Oca, fu un drappellone di stoffa bianca e verde con l’effige di Santa Caterina, lo stemma della contrada e gli emblemi delle famiglie nobili che si occuparono della soprintendenza della festa. Un drappo simile se lo aggiudicò anche alla Tartuca, seconda arrivata, che vinse pure il premio per la miglior comparsa. La ricorsa di agosto fu riproposta più volte negli anni successivi (1703, 1704, 1707, 1709) spesso organizzata da contrade diverse da quelle vincitrici a luglio. Dal 1774, il Palio di agosto cominciò a corrersi regolarmente, organizzato dalla Comunità Civica e, a partire dal 1802, esso fu definitivamente istituzionalizzato, una volta che la Municipalità se ne accollo’ per intero le spese.

Davide Donnini

Foto www.ilpalio.org

 

 

Galleria Fotografica

Web tv