SIENA NOTIZIE NEWS

L'INSOSTENIBILE LEGGEREZZA DELL'ETEROSESSUALITÀ

News inserita il 03-09-2022

Riflessioni (e provocazioni) tra sesso e trasgressione

Ebbene sì, in questi tempi moderni noi eterosessuali dovremmo sentirci pesci fuor d'acqua, imbarazzati dalla nostra sessualità naturale imposta dall'antropologia dei nostri avi primitivi.

Quanto erano retrogradi quegli ominidi a cui piacevano solo le donne! Il corteggiamento era una botta in testa con la clava, per portare la femmina nella caverna, trascinandola per i capelli, e “zomparle addosso” alla maniera di qualunque scimmia.

Per milioni di anni l'umanità è andata avanti così, che ci piaccia o no, e se adesso qualcuno ci spiega che esistono 3 sessi è grazie a quegli ominidi che hanno protratto la specie fino a noi.

Già! La specie purtroppo, e ancora, si riproduce solo con i due sessi classici, voluti da quel Dio dell'eden che poiché Adamo si sentiva solo, lo addormentò e ne prese una costola, creando così la donna che dice sia certamente meno noiosa di tutta la specie animale che l'altissimo aveva messo sulla terra.

Nei piani iniziali dell'Altissimo c'era la riproduzione della specie come progetto, quindi se tutta l'umanità fosse gay questo non potrebbe avvenire.

Oggi si taccia di omofobia chiunque rivolga delle obiezioni su questo argomento ma va ricordato che dal rispetto siamo passati all'incoraggiamento, grazie a un'ideologia gender fluid, con cui nelle scuole si insegna ai bambini che hanno un genitore 1 e 2 invece di un babbo ed una mamma e che quando saranno grandi decideranno la loro sessualità. Come se quella assegnata dalla natura non contasse niente !!!

In natura non ci risulta che un pesco produca albicocche né che una rosa voglia trasformarsi in un cipresso o in abete.

Uno studio (forse l'unico) fatto nel Regno Unito, pubblicato dal Sole 24 ore, stabilisce che il Dna può incidere su determinati geni dal'8% al 25% per dimostrare la predisposizione ad essere gay.

In realtà piuttosto che certezze, questo studio lascia dubbi sul perché di una predisposizione per un certo tipo di sessualità, eventualità forse possibile solo nell'uomo perché senziente a differenza degli animali.

Lasciando da parte giudizi di tipo religioso, che indurrebbero a pensare alla perversione come unica spiegazione, se la nostra società accetta di buon grado l'omosessualità, è vero che altrettanto tenta di fare una certa parte politica che asserisce che la "pedofilia è un orientamento sessuale"!

Allora signori, non sta certo a noi creare una morale da anni duemilaventi ma crediamo che in quanto a perversioni la nostra società non abbia più limiti.

Bisognerebbe ricordarsi a questo punto il rispetto per gli eterosessuali che, poverini, vengono fatti passare per retrogradi e poco moderni ma con la differenza che non vanno a rivendicare la propria sessualità di fronte alla Curia con costumi degni di “Rio de Janeiro”.

La promiscuità e la fludità di genere, proposta dalla attuale società, appare ai meno trasgressivi come una Sodoma e Gomorra post-nucleare, un mondo senza limiti alla William Gibson, di una società cyberpunk senza regole, proposto dal suo libro cardine “Neuromante”.

Quello che viviamo oggi è lo sposalizio perfetto con i voleri del demonio che attua il suo programma meglio di qualunque politico navigato, che cancella 2000 anni di valori e che obbligherà il figlio di quello lassù a fare un'altra capatina quaggiù...Non sappiamo cosa resterà, non vorremmo che anche Siena fosse trasformata in una statua di sale!

Simone Benvenuti

 
Articolo stampato dal giornale on line: oksiena.it
© OKSIENA.IT - Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Siena il 26/05/2010 - Num. Reg.Stampa = 6 - P.IVA 01286400526
URL articolo: https://www.oksiena.it/news/linsostenibile-leggerezza-delleterosessualitÀ-030922145540.html