SIENA NOTIZIE NEWS

BLOCK NOTES: ESTATE SENESE TRA STRAPPI AMMINISTRATIVI E IMMOBILISMO

News inserita il 30-07-2021

Intanto i numeri della pandemia, anche se per ora non preoccupanti, riprendono a salire

L'estate senese va avanti fra strappi amministrativi – vedi Siena Jazz, Franci e colpevole immobilismo che di fatto esclude il Comune di Siena dai benefici economico-finanziari del recovery-, mentre i numeri della pandemia, anche se per ora non preoccupanti, riprendono a salire in Italia, Toscana e ovviamente anche nel senese, senza incidere, per ora, sulla operatività delle nostre strutture sanitarie. Il piano predisposto da Figliuolo va avanti a passo di carica e l'adozione del “green pass” sembra aver convinto tanti giovani, ma anche tanti sessantenni che erano rimasti sull'albero a cantare, a ricorrere alle salvifiche iniezioni che permettono ai cittadini in possesso della tessera verde di frequentare teatri, cinema, stadi, musei e manifestazioni varie, muovendosi in Italia e verso diversi paesi europei in relativa tranquillità.
I “No vax” hanno cercato di movimentare le piazze d'Italia, ma, diciamolo, con scarsissimo successo. Di fatto gli Italiani sembrano preferire il salvacondotto verso la concreta libertà...alla libertà urlata.
Forse, ma toglierei il forse, siamo più intelligenti, prudenti e meno creduloni di come spesso altri, e fra questi diversi politici, continuano a dipingerci.
A Siena, lo sapete, siamo, direi senza particolare entusiasmo e registrando una partecipazione ridotta, in campagna elettorale per andare ad occupare il seggio alla Camera abbandonato dall'ex Ministro Padoan, insediatosi sulla remuneratissima poltrona di Presidente di Unicredt.
E' sceso in campo addirittura il Segretario nazionale del PD, Letta, che se la vedrà con Marrocchesi Marzi, il portabandiera civico del centrodestra, un uomo di affari del territorio senese.
Io vorrei sentire dai due candidati parole precise ed un impegno sicuro in difesa del Monte dei Paschi, ma con un disegno concreto e non con frasi indefinite. Si vedrà, ma il tempo non si ferma... passa.
La Banca, intanto, ha elaborato una sua proposta strategica, cosiddetta di sviluppo, da qui al 2025.
Si prevede il rafforzamento della presenza del Monte sul territorio, che va di pari passo, non so come, con l'alleggerimento della struttura organizzativa della Banca ed una possibile nuova sforbiciata ai costi operativi, magari con nuovi esodi. Ma in questo scenario si renderebbe comunque necessario un aumento di capitale di circa 2 miliardi e mezzo. Intanto dai “rischi” spariscono i tre miliardi ed ottocento milioni reclamati dalla Fondazione e questi non sono certo noccioline. Restiamo alla finestra, mentre la viceministra grillina Castelli esce dalla commissione sul Monte con qualche frase di circostanza che sfiora l'ottimismo. Meglio che niente...
Mentre diverse strade ed arterie cittadine restano totalmente o parzialmente chiuse per lavori di manutenzione improcrastinabili, ma che creano malumori fra la gente, si scopre che la nostra Cassia è stata inserita nel contratto di programma ANAS. Non aspettiamoci miracoli, ma si sblocca finalmente una decisione attesa dopo anni di ritardi e criticità dalle popolazioni dei territori senesi.
Il programma ANAS consente di collegare le aree interne con il Capoluogo, evitando l'attraversamento dei centri urbani, rendendo più scorrevole traffico e viabilità.
Di Palio e Contrade....parleremo dal 13 al 16 d'agosto, fra memorie e speranze.

Roberto Morrocchi

 
Articolo stampato dal giornale on line: oksiena.it
© OKSIENA.IT - Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Siena il 26/05/2010 - Num. Reg.Stampa = 6 - P.IVA 01286400526
URL articolo: https://www.oksiena.it/news/block-notes-estate-senese-tra-strappi-amministrativi-e-immobilismo-290721221343.html