SIENA NOTIZIE NEWS

SOCIETÀ ALBERGHIERA IN VALDICHIANA EVADE IL FISCO, OMESSI OLTRE 117MILA EURO

News inserita il 17-01-2020 - Cronaca

Ancora soggetti completamente sconosciuti al Fisco individuati dalle Fiamme Gialle senesi

Questa volta i finanzieri del Comando Provinciale di Viale Curtatone, nell’ambito dell’attività d’istituto volta al contrasto dell’evasione fiscale, hanno scoperto in Valdichiana un soggetto economico, operante nel settore della gestione di alberghi e motel, risultato essere “evasore totale”.

In particolare le Fiamme Gialle, grazie all’efficace attività d’intelligence eseguita, hanno scoperto l’ennesimo “evasore totale” che non ha adempiuto agli obblighi di dichiarazione ai fini delle Imposte sui redditi e dell’IVA.

Una verifica che ha riguardato le annualità dal 2016 al 2018 ove gli investigatori hanno dapprima proceduto a ricostruire il reale volume d’affari realizzato dalla società, attraverso l’esame di documentazione amministrativo/contabile reperita all’atto dell’apertura del controllo fiscale, provvedendo poi ad incrociare gli elementi così desunti con quelli estrapolati dagli applicativi informatici in uso.

E’ quindi emerso che l’impresa, pur avendo istituito e conservato le scritture contabili obbligatorie ed il fatturato attivo e passivo per tutte le annualità oggetto d’ispezione, non ha provveduto a presentare la prevista dichiarazione fiscale ai fini dell’IVA per l’anno di imposta 2016 ed ha omesso di dichiarare, negli anni successivi, buona parte del fatturato prodotto.

L’attività posta in essere ha così consentito di ricostruire il reale volume d’affari del contribuente infedele permettendo di ricondurre a tassazione oltre 117 mila euro di ricavi non contabilizzati con un’IVA dovuta per 8,5 mila euro, prontamente segnalati all’Agenzia delle Entrate per il recupero delle imposte evase.

Il risultato conseguito è stato reso possibile dall’efficace dispositivo di controllo economico del territorio approntato e dall’indispensabile analisi di rischio condotta dai militari con l’ausilio delle banche dati in uso al Corpo che ha permesso di indicizzare alcuni contribuenti caratterizzati da un alto indice di rischio evasivo.

La qualità dei controlli e l’accurata selezione a monte sono gli strumenti della Guardia di Finanza per limitare l’impatto ispettivo sulle attività economiche, migliorandone, al contempo, l’efficacia ed aumentando il recupero di imposte evase. L’evasione, infatti, produce effetti negativi per l’economia, ostacola la normale concorrenza fra le imprese, danneggia le risorse economiche dello Stato ed accresce il carico fiscale per i cittadini onesti.

 

 

Galleria Fotografica

Web tv