"SIPEDALA", IL COMUNE DI SIENA RILANCIA IL SERVIZIO DI BIKE SHARING IN CITTÀ

News inserita il 10-07-2024 - Attualità Siena

L'assessore Tucci: "Nuovi mezzi per una mobilità sostenibile e all'avanguardia"

Sipedala

Un parco mezzi rinnovato, una nuova e più funzionale App, nuova segnaletica: l’amministrazione comunale rilancia e rinnova “SiPedala”, il servizio di bike sharing in città

Il progetto di rilancio, realizzato in collaborazione con Sigerico Spa, è stato presentato questa mattina, mercoledì 10 luglio, dall’assessore alla mobilità e ai trasporti del Comune di Siena, Enrico Tucci.

“Il rilancio di questo servizio - ha spiegato l’assessore Tucci – rientra in un progetto più complessivo di una città maggiormente sostenibile e vivibile, che passa attraverso gli obiettivi di mandato amministrativo e le linee strategiche del Piano urbano della mobilità sostenibile. Fra le azioni già intraprese, quella relativa alla riorganizzazione e alla lotta dell’abusivismo dei permessi Ztl e il progetto sperimentale, che presenteremo prossimamente, relativo alle bus navette per i turisti. Con ‘SiPedala’ ci rivolgiamo a residenti e turisti, senza dimenticare la popolazione studentesca che rappresenta una fetta importante di questa utenza. Non a caso la collocazione di alcune ciclostazioni è stata pensata in corrispondenza di alcuni punti ‘nevralgici’ per gli universitari. In generale questo servizio permette di coniugare ambiente, salute, turismo sostenibile e vivibilità della città. Attraverso il rinnovo del parco e l’utilizzo di una nuova App, il bike sharing è più moderno e facilmente fruibile, permettendo di superare anche le criticità relative a mezzi ormai obsoleti”.

Il servizio

Il servizio di bike sharing “SiPedala” del Comune di Siena è un servizio pubblico e automatico di noleggio in condivisione di biciclette a pedalata assistita. Il servizio consente di prelevare la bicicletta in una stazione di bike sharing e restituirla in una stazione anche differente dal punto di prelevamento. Una valida alternativa, dunque, all'uso del mezzo privato, che contribuisce a una mobilità sostenibile riducendo gli impatti negativi sull'ambiente, quali l'inquinamento atmosferico e quello acustico prodotto dai veicoli con motore a combustione. Inoltre, la bicicletta condivisa si inserisce pienamente nella logica dell'intermodalità, ovvero dell'utilizzo combinato di differenti mezzi di trasporto.

Il servizio è stato inaugurato il 30 luglio 2015 con tredici ciclostazioni e complessive novantasei colonnine di cicloposteggio a cui agganciare le biciclette in modo semplice e sicuro. Nel corso degli anni è stato via via implementato arrivando, ad oggi, a diciannove ciclostazioni e complessive centonovantacinque colonnine. Le localizzazioni delle stazioni sono state scelte con l'intenzione di collegare le periferie con il centro storico, nonché per il raggiungimento di altri punti strategici della città quali la stazione ferroviaria, il terminal bus, l'ospedale ed i parcheggi scambiatori.

L’utente è abilitato all’uso del servizio a seguito di sottoscrizione di abbonamento che, con la nuova app Weelo, avverrà unicamente online in modo semplice ed intuitivo. Viene superato anche l'utilizzo della tessera: il prelievo della bicicletta potrà essere fatto direttamente con l'app. Al momento della riconsegna viene calcolato in automatico il tempo del noleggio e scalato il costo eventualmente dovuto dal credito della tessera. Con la stessa applicazione per smartphone è possibile conoscere in tempo reale la disponibilità delle biciclette in ogni stazione e quindi anche delle colonnine cicloposteggio libere dove poter riconsegnare la bicicletta. Il servizio pubblico è attivo tutti i giorni ventiquattro ore su ventiquattro. Le modalità di utilizzo del servizio e gli obblighi degli utenti sono tutti regolamentati all'interno di uno specifico Regolamento approvato dal Consiglio Comunale.

Le tariffe, definite dall'amministrazione comunale, sono le seguenti:

- Abbonamento annuale: 30 euro, comprensivo della prima ricarica da 5 euro e di copertura assicurativa RCT. Costo di utilizzo per abbonamento annuale: prima mezz'ora gratuita, seconda mezz'ora 50 centesimi; terza mezz'ora 1 euro, quarta mezz'ora e successive 2 euro ogni mezz'ora.

- Abbonamento annuale per utenti di età compresa tra 16 e 26 anni: 20 euro comprensivo di 5 euro per la prima ricarica e di copertura assicurativa RCT. Costo di utilizzo per abbonamento annuale: prima mezz'ora gratuita, seconda mezz'ora 50 centesimi; terza mezz'ora 1 euro, quarta mezz'ora e successive 2 euro ogni mezz'ora.

- Abbonamento giornaliero “One day” (validità 24 ore dal primo utilizzo): 10 euro, comprensivo di 5 ore di utilizzo, da usufruire nell'arco delle 24 ore, anche in forma discontinua, e di copertura assicurativa RCT.

- Abbonamento due giorni “2 Days” (validità 48 ore dal primo utilizzo): 15 euro, comprensivo di 10 ore di utilizzo, da usufruire nell'arco delle 48 ore, anche in forma discontinua, e di copertura assicurativa RCT.

Il servizio di bike sharing “Si Pedala” del Comune di Siena è composto da diciannove ciclostazioni distribuite sul territorio, per un totale di centonovantacinque cicloposteggi. Il parco mezzi è composto da centotrentatré biciclette a pedalata assistita, di cui circa novanta in servizio giornalmente; è necessario infatti garantire il rapporto di circa uno a due tra numero di biciclette in servizio e numero totale di colonnine, al fine di garantire un numero sufficiente di colonnine libere per le riconsegne in ogni ciclostazione.

 

 

 

Galleria Fotografica

Web tv